Alla scoperta della Sierra

Descrizione

Un compendio della Sierra de Tramuntana: storia, cultura, gastronomia, cime da valicare, rapaci da avvistare, pueblos da visitare. Una scoperta continua, senza perdere la comodità di un hotel per ritemprarsi dopo le fatiche giornaliere e senza dover rinunciare ad un po’ di tempo libero a disposizione da utilizzare come si vuole.

Tipologia: ITINERARIO GUIDATO

Basi: SÓLLER E POLLENSA

Programma

WILD
CONTENUTI
RELAX

Italiano

8 giorni / 7 notti

Settembre - Giugno

Minimo 6 pax

Età minima 18 anni

Dopo il trasferimento dall’aeroporto in hotel a Sóller, il nostro viaggio inizia con un aperitivo serale di gruppo per conoscerci meglio, presentare ciò che faremo durante la nostra settimana insieme e rispondere a tutte le domande e curiosità sull’isola.

Partiamo dalla piazza principale di Sóller, dove l’architettura modernista degli allievi di Gaudì ha evidentemente lasciato il segno, per partire alla volta di alcuni dei più pittoreschi e tradizionali pueblos di montagna disseminati lungo la Sierra de Tramuntana: Binibassì e Fornalutx.

Attraverso un percorso di facile percorrenza, lungo sentieri acciottolati risalenti al medioevo maiorchino, tra alberi da frutto ed ulivi secolari, andiamo alla scoperta della storia e delle tradizioni di questi luoghi.

Accompagnati dagli odori del Mediterraneo e dagli splendidi panorami che abbracciano la cosiddetta valle degli aranci, raggiungiamo prima Fornalutx, dove il tempo sembra essersi davvero fermato, per poi risalire lungo il fianco della valle fino ad uno spettacolare belvedere da cui allungare lo sguardo fino al mare.

La piacevole discesa ci regala ancora una sosta presso una cappella modernista nascosta nel bosco, luogo davvero unico di Maiorca, prima di tornare a Sòller nel primo pomeriggio.

Livello: facile
Distanza: 11 Km
Dislivello: +450 / -450
Tempo in cammino: 4h
Partenza e arrivo: hotel Sóller
Transfer da/per hotel: nessuno

Partiti da un meraviglioso belvedere in quota che affaccia sulla baia di Sóller, imbocchiamo un sentiero acciottolato di facile percorrenza che ci porterà a scoprire alcuni angoli costieri della Sierra de Tramuntana davvero meravigliosi.

Dopo qualche chilometro, arriviamo presso la casa di Bàlitx d’en Mig, dove sono ancora presenti degli ulivi secolari dalle forme davvero strambe. Queste case sono solo una parte di un’antica finca enorme, successivamente divisa in terreni più piccoli assegnati a diversi proprietari.

Bàlitx d’Avall è uno di questi ed una breve sosta per godersi la pace della valle in cui si trova è quasi obbligata. Da qui, attraversiamo un piccolo torrente secco per cominciare a salire verso un passo, superato il quale inizia il sentiero che porta a Cala Tuent, con suggestivi panorami della costa.

Prendiamo una deviazione per raggiungere un luogo tanto impervio quanto spettacolare, da cui godere di un panorama incredibile. Ripreso il sentiero principale, camminiamo comodamente su un percorso a mezza costa molto panoramico.

Arrivati a Cala Tuent, ci accorgiamo subito che il contesto naturale in cui ci troviamo è splendido: il mare è incorniciato da una piccola baia ricca di vegetazione, mentre alle spalle la figura imponente del Puig Mayor, la montagna più alta dell’isola, fa capolino fra le pareti rocciose.

Livello: intermedio
Distanza: 10 Km
Dislivello: +260 / -700
Tempo in cammino: 4h
Partenza: Mirador de Ses Barques
Arrivo: Cala Tuent
Transfer da/per Soller: 20’ andata / 1h ritorno

Questo splendido itinerario parte dal lago di Cuber, uno dei 2 bacini artificiali dell’isola, un tempo luogo fertile e ricco di campi di grano, per risalire fino al Coll de l’Ofre, accompagnati da una splendida vista verso le cime più alte dell’isola.

Superato il colle, iniziamo a scendere fino ad una zona pianeggiante adibita a pascolo e da qui in poi, inizia una lunga discesa attraverso il Barranc de Biniaraix, una stretta gola percorsa da un sentiero acciottolato composto da circa 2.000 gradini.

Un vero capolavoro di ingegneria rurale, ricco di stretti tornanti da cui poter ammirare un panorama spettacolare: da un lato, le ripidi pareti rocciose della montagna, dall’altro tutta la valle sottostante fino alla baia di Port de Sóller.

Scendendo lentamente attraverso una spaccatura profonda fra le montagne, costeggiamo il torrente di Biniaraix, attraversandolo in alcuni punti grazie a dei comodi massi di roccia posti a facilitare il guado, fino alla gola di s’Estret, dove il percorso di stringe a tal punto da confondersi con il letto del fiume.

Giunti al piccolo pueblo di Biniaraix, l’ultimo tratto fino a Sóller sarà piacevolmente rilassante.

Livello: facile
Distanza: 14 Km
Dislivello: +400 / -1100
Tempo in cammino: 4h
Partenza: lago di Cuber
Arrivo: Sóller
Transfer solo andata da Soller: 30’

Giornata di riposo per spostarsi in un altro hotel nella zona nord dell’isola…ma non solo. Pochi lo sanno, ma Maiorca è da sempre terra di vino; per cui oggi ci dedichiamo ad una breve visita guidata in un vigneto con una degustazione di prodotti locali: l’esperienza è servita.

Non esiste spesso piacere più grande di un bel bicchiere di vino all’aria aperta, magari proprio nel bel mezzo della vigna dove è stato prodotto e magari anche con qualche piccola leccornia locale. Maiorca è suddivisa in una miriade di possedimenti agricoli: fattorie, piccolissimi orti privati, grandi latifondi. Non è nient’altro che l’eredità di secoli di naturale distacco sociale ed economico dalla terraferma, prima che gli ultimi 80 anni dessero il via ad una delle più grandi macchine turistiche d’Europa.

Ma l’isola non dimentica le sue radici: le principali famiglie maiorchine, generazione dopo generazione, si trasmettono queste terre e tutto ciò che essa produce. Cantine secolari producono un vino carico di sapori e di storia: una storia che andiamo a scoprire in loco, grazie ad una degustazione speciale creata per noi.

Splendido percorso per i panorami che presenta e per le bellezze naturali presenti lungo il nostro cammino. Complessivamente non è un percorso tecnicamente complicato, tranne il passaggio roccioso che ci porta alla meraviglia di giornata.

Partiamo dal piccolo centro urbano di Alcanada, per ritrovarci dopo pochi metri di fronte ad un braccio di mare che separa la terraferma da un isolotto su cui sorge un pittoresco faro.

Oltrepassiamo una piccola spiaggia, a lato della quale è presente ciò che resta di un bunker dell’epoca franchista, per poi lambire la proprietà di una coppia di artisti internazionali che ha scelto Maiorca come residenza.

Risaliamo la costa rocciosa, per poi svoltare per un sentiero che ci conduce verso il bordo delle scogliere, ma l’ingresso di una splendida grotta proprio sulla parete rocciosa ci ripaga della deviazione. Ci inoltriamo nelle viscere della montagna; lo spettacolo è mozzafiato e la grotta ci regala davvero scenari da favola.

Tornati all’aria aperta e dopo una sosta rigenerante per il pranzo, risaliamo il costone di roccia per dirigerci verso l’altra perla di giornata: una spiaggia selvaggia di un blu incredibile! Se il meteo marino lo permette, una sosta per un bagno è davvero obbligata; in alternativa non ci resta che contemplare questi panorami unici di Maiorca.

Risaliti dalla piccola baia, ci manca solo da percorrere la via del ritorno.

Livello: intermedio
Distanza: 14 Km
Dislivello: +550 / -550
Tempo in cammino: 4h 30′
Partenza e arrivo: Alcanada
Transfer da/per Pollença: 20’ andata / 20’ ritorno

Andiamo alla scoperta dei dintorni del Monastero di Lluc, opera dei Cavalieri Templari sbarcati sull’isola nel 1200, che nasconde alle sue spalle una collina ricca di formazioni rocciose dalle forme incredibili: scanalature, cucuzzoli appuntiti, fianchi affilati come lame sono solo la conseguenza dell’attività carsica e del lavoro lento ed inesorabile dell’acqua.

Una di queste strane forme ci lascia a bocca aperta! Al termine della prima salita, ci aspetta un pianoro che custodisce un segreto di millenni di anni fa: una dolina nascosta fra le piante che ci consente di scendere 25m sottoterra fino ad una zona di interramento preistorico, dove gli archeologi hanno ritrovato resti umani dei primi abitanti dell’isola.

Risaliti in superficie, continuiamo la nostra passeggiata in un piacevole bosco, fino ad arrivare ad un presidio della forestale. Una comoda strada asfaltata ci conduce fino alle falde del Puig Tomir, vero gigante di questa zona, dove un piccolo rifugio ci consente di riposare e rifocillarci.

Dopo il pranzo, iniziamo il ritorno verso il monastero; rendiamo omaggio ad un’antichissima quercia di 500 anni di età ed iniziamo un percorso panoramico molto piacevole. Arriviamo fino alla zona di Es Pixarells, così chiamata perché dai tanti fori della parete rocciosa sgorga acqua ogni volta che piove, superata la quale ritorniamo comodamente fino al monastero di Lluc.

Livello: facile
Distanza: 12 Km
Dislivello: +260 / -260
Tempo in cammino: 4h
Partenza e arrivo: Monastero di Lluc
Transfer da/per Pollença: 30’ andata / 30’ ritorno

E’ tempo di salutare l’isola. Un ultimo incontro per i saluti finali, sperando che sia un arrivederci e non un addio.

  • Tour Leader Vivere Maiorca a disposizione privatamente per tutta la durata dei vari percorsi
  • Aperitivo di benvenuto con briefing tecnico la sera del primo giorno
  • Guida in pdf per tutti i partecipanti, personalizzabile attraverso grafica congiunta, completa di info tecniche, punti d’interesse lungo il percorso e suggerimenti di ogni tipo
  • Visita di una vigna dell’isola e degustazione eno-gastronomica il 5° giorno
  • Assicurazione obbligatoria infortuni e soccorso
  • Voli nazionali e/o internazionali di andata e ritorno
  • Soggiorno in hotel 
  • Pasti
  • Transfer (servizio a richiesta con quotazione a parte)
  • Qualunque altra voce non presente nella sezione “La quota include”

Min. 6 – Max 15 persone

Età minima 18 anni

Penali di Cancellazione

  • entro 20 gg di calendario: 50% della quota di partecipazione
  • 19 – 7 gg di calendario: 75% della quota di partecipazione
  • oltre tale termine: 100% della quota di partecipazione

Rimborsi integrali della quota di partecipazione per cause non imputabili al cliente

  • Maltempo che, secondo l’insindacabile giudizio del Tour Leader, renda del tutto impossibile per motivi di sicurezza lo svolgimento di tutti i percorsi
  • Qualsiasi impedimento fisico documentato (malattia grave, incidente, etc etc…) che impedisca la partenza del partecipante.

I premi assicurativi non sono rimborsabili in nessun caso.

Quota di partecipazione

A persona

399
  •  
Possiamo aiutarti?
Chatta con noi
Indicaci il tuo nome e in cosa possiamo aiutarti.