Cala Llombards – sabbia bianca e acqua cristallina

Cala Llombards è il nome di una spiaggia di sabbia bianca del lato sud est dell’isola, una delle spiagge più belle di Maiorca.

Spiaggia tra le più belle della zona, si trova nei pressi della località di Es Llombards e a pochi chilometri da Santanyi.

Un piccolo arenile largo 150 metri e lungo circa 55. Le sue caratteristiche principali? La sabbia bianca e fine, l’acqua cristallina e i piccoli “garage” per le barche distribuiti lungo le due pareti rocciose che racchiudono Cala Llombards, come spesso accade nelle spiagge di Maiorca.

Cala Llombards e la sua acqua pulitissima

L’acqua limpida di Cala Llombards vista scendendo per la scalinata d’accesso.

Perché consiglio Cala Llombards? Perché rispetto ad altre spiagge vicine e “più celebri”, come Calo des Moros, questa spiaggia è accessibile a tutti, meno affollata e dotata di bar e servizi bar e servizi che non minano comunque alla bellezza della cala.

Essendo un pochino appartata e meno “pubblicizzata” di altre calette vicine, Cala Llombards è una delle preferite dai locali. Quindi shht… non spargiamo troppo la voce e manteniamola segreta!

Senza dubbio una delle spiagge da vedere a Maiorca, a tutti i costi!

Come arrivare a Cala Llombards

Purtroppo, arrivare a Cala Llombards in autobus è impossibile.

Ad ogni modo, Cala Llombards è facilmente raggiungibile in auto. Attenzione: in Google Maps dovrai inserire Playa Cala Llombards o Mirador de Cala Llombards, altrimenti il navigatore ci porterà al centro del pueblo, che non è ciò che ci interessa.

Il parcheggio è gratuito e semplice da trovare ed è proprio diero la spiaggia.

Parcheggiando in corrispondenza del mirador, invece, si scende una scalinata di circa 40 scalini e, a poco, lo spettacolo si apre davanti ai nostri occhi.

Una distesa di acqua trasparente, protetta da una parete di roccia ricoperta dal verde di pini e arbusti. La voglia di tuffarsi raggiunge livelli massimi!

 

 

 
 
 
 
 
View this post on Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

A post shared by Vivere Maiorca (@viveremaiorca)

 

Cala Llombards: caratteristiche e servizi

A proposito di tuffarsi: Cala Llombards è una delle spiagge preferite dai tuffatori!

Sul lato destro della spiaggia (guardando il mare), ci sono due punti in cui dalla roccia è possibile tuffarsi in acqua senza problemi (anche se personalmente raccomando sempre di fare molta attenzione).

Non ti sarà difficile riconoscere i due “trampolini” naturali: spesso si forma una coda di tuffatori in attesa del loro turno!

 

Ristoranti e servizi a Cala Llombards

Sulla spiaggia di Cala Llombards, durante la stagione estiva, è presente il servizio di sicurezza, rendendo Cala Llombards una spiaggia perfetta anche per i bambini.

Si possono noleggiare ombrelloni e lettini e la spiaggia è dotata di due docce e bagni.

E se anche a te, come succede a me, stare in acqua ti fa venire fame, proprio all’ingresso della spiaggia è presente bar ristorante Chiringuito Cala Llombards.

Allora: sinceramente non ho mai mangiato qui, mi è capitato solo una volta di comprare una birra. Devo dire che i piatti che vedevo portare ai tavoli non sembravano affatto male, ma proprio mentre scrivevo questo articolo, per curiosità, mi sono messo a leggere le recensioni su Tripadvisor. Non sono troppo positive, diciamo (puoi controllare tu stesso a questo link).

Insomma, diciamo che come spesso capita, i prezzi dei bar sulle spiagge sono abbastanza gonfiati. Ma per bere qualcosa in compagnia, sotto l’ombrellone e coi piedi nella sabbia, direi che va più che bene!

Altrimenti, ti consiglio di prendere l’auto e dirigerti verso il vicino “pueblo” di Ses Salines. Qui si trova il ristorante Casa Manolo, posto leggendario di Maiorca dove provare la cucina tradizionale dell’isola.

Alloggiare a Cala Llombards

Se l’idea è quella di una vacanza casa-mare-relax, allora credo che tutto l’angolo sud-est di Maiorca sia la zona ideale per alloggiare. Nelle vicinanze c’è una buona disponibilità di hotel e b&b. Te ne consiglio un paio.

  • Casa Poggibonsi al mare: ok il nome fa sorridere, ma questa villetta si trova proprio a due passi dalla discesa in spiaggia, con vista mare. Un sogno!
  • Villa Bonsai Mar: altra villetta, bianca, simile alla precedente. Con tanto di piscina vista mare. ?
  • Es Cantò: un po’ più spostato verso il centro del pueblo, un po’ più autentico e un po’ più economico.

Puoi cercare tutti gli alloggi disponibili nelle vicinanze di Cala Llombards utilizzando il search box qui sotto, inserendo le date che preferisci!

⬇️⬇️⬇️

Booking.com

Cosa vedere nelle vicinanze?

Dirigendoti verso Santanyì (piccolo pueblo in cui vale la pena fare una passeggiata), potrai ammirare Es Pontas.

il ponte naturale di es pontas

Si tratta di un ponte naturale in mezzo al mare, protagonista delle foto di migliaia di turisti, luogo emblematico dell’isola. Rispetto al ponte naturale di Cala Varques), non è possibile salire in cima allo scoglio (o almeno non è consigliabile…).

Inoltre, nei pressi di Cala Llombards si trovano le Saline di Maiorca e il Faro des Cap de Ses Salines, il punto più a sud di Maiorca, uno dei posti più incredibili da cui ammirare il tramonto.

Se sei amante dello snorkeling, oltre al Ponte naturale, ti consiglio di raggiungere la minuscola Cala Des Macs, che troverai salendo le scale sulla sinistra di Cala Llombards e seguendo il sentiero per una decina di minuti.

Cala Llombards Maiorca

Altre spiagge nelle vicinanze

Calo des Moro

Calo des Moro Maiorca
Io a Caló des Moro, nel maggio del 2021

La spiaggia di Cala des Moro

Semplicemente la mia spiaggia del cuore, senza dubbio la più bella di Maiorca,  insieme alla spiaggia di Es Trenc. Calo des Moro è una piccola caletta vergine situata sulla punta sud est di Maiorca, nel comune di Santanyì, a circa 9 chilometri dal centro del paese. Si trova in una conca circondata da pareti rocciose a strapiombo, nelle quali sono scavate piccole grotte naturali.

Il fascino di Calo des Moros è unico. Hai presente le tipiche immagini delle “barche volanti”, per quell’effetto ottico dell’ombra proiettata sul fondale? Ecco, qui è all’ordine del giorno, dato che l’acqua è sempre limpida e trasparente e presenta tutte le tonalità del turchese. Al resto ci pensa la natura circostante, selvaggia e incontaminata, tra pini marittimi, cespugli e ginestre.

Non a caso, è la spiaggia preferita dai maiorchini. Il mio consiglio è quello di evitarla nel weekend: la cala è lunga solo 40 metri e poco larga. Oltre a non trovare un posto dove sistemarti, rischi di non godertela a pieno quando è affollata. È non è una questione di alta o bassa stagione: mi è capitato di vederla piena anche a novembre!

Se non trovi posto, comunque, alle spalle di Calo des Moros troverai altre due calette, camminando per un centinaio di metri sul sentiero che attraversa la vegetazione. Sono Calo s’Almunia e Es Castellet de Ponent.

Attenzione: è una delle tipiche calette selvagge di Maiorca, quindi non dispone di nessun servizio (docce, bagni, salvataggio). Anche l’accesso per le persone disabili è piuttosto complicato.

Come arrivare a Calo des Moros

Parte del fascino di Calo des Moros è dovuto sicuramente al suo difficile accesso, essendo una spiaggia davvero isolata in mezzo alla natura incontaminata.

Arrivare in auto è piuttosto semplice, anche se bisogna fare attenzione perché Google Maps ci porta in una zona dove è vietato parcheggiare! Una volta effettuata la discesa alla spiaggia, comunque, non ci sarà nessun segnale telefonico: un motivo in più per goderti a pieno la tranquillità della cala, no? Occhio ai cartelli: Cala del Moro non è indicata, mentre dovrai seguire le indicazioni per Santanyi o Cala Llombards.

Se arrivi da Palma, dovrai percorrere la Ma-19 fino a Llucmajor, per poi continuare sulla via a doppio senso Ma-6100. Una volta arrivati alla rotonda, devi seguire le indicazioni per Cala Llombards. Arriverai a un parcheggio sterrato gratuito (vedi mappa). Anche se questo parcheggio si trova a quasi un chilometro di distanza dalla spiaggia, ti consiglio vivamente di parcheggiare qui: è vero, ci sono delle stradine asfaltate con parcheggio proprio a ridosso della discesa alla cala, questi parcheggi sono riservati ai residenti. E le multe sono salatissime!

Cala del moro maiorca

Dal parcheggio, si percorrono a piedi circa 10 minuti, fino ad arrivare a una scalinata in mezzo alla vegetazione e, successivamente, allo spettacolare sentiero che percorre la parete di roccia laterale alla spiaggia. Da qui potrai iniziare a scattare le prime foto.

A questo punto, non ti resterà che effettuare la discesa alla spiaggia, in corrispondenza di un piccolo chiringuito di bibite, quasi sempre presente, unico servizio di ristorazione che potrai trovare a Calo des Moros. L’accesso è piuttosto ripido e scivoloso, non attrezzato per carrozzine e passeggini. Sia per la passeggiata dal parcheggio, sia per questa discesa finale, ti consiglio di portare con te un paio di scarpe da ginnastica: ho fatto più volte l’intero percorso in infradito e… non è stato carino!

Spero di esserti stato d’aiuto, ma in caso contrario niente paura! Il percorso è più facile di quello che sembra e, specialmente in estate, avrai modo semplicemente di “seguire la massa”, con i tanti turisti che ogni giorno scelgono di scoprire questa spiaggia incredibile, tra le più belle di Maiorca e delle Baleari!

I dintorni della Cala des Moro

L’angolo sud est di Maiorca è la zona più incontaminata dell’isola (quanto meno da Cala d’Or in giù). Non lontano da Calo des Moros si trova Cala Santanyi e soprattutto il Parco Naturale di Mondragò, un paradiso naturale protetto dove fare trekking e andare al mare.

A una decina di chilometri da Santanyi, potrai raggiungere Las Salinas, la punta sud di Maiorca. Una zona famosa per la produzione del sale, per la presenza del Faro de Cabo Salines e per le sue spiagge. Il mio consiglio? Dopo una giornata meravigliosa a Calo des Moros, un giro da queste parti all’ora del tramonto potrebbe valere la pena!

Travel Tip: Da Cala S’Almunia, la spiaggia che affianca Calo des Moro, dirigiti verso sud, costeggiando la costa. Dopo circa 1 ora di camminata (con gli occhi fissi sull’incredibile panorama) arriverai alla maestosa Cala Marmols: una caletta di sabbia bianca (come il marmo, appunto), lontana da tutto e da tutti.  Per maggiori info, lascia pure un commento: ti risponderò subitissimo!

Spero che questa guida sulla spiaggia  possa esserti stata utile! Posso chiederti un favore? Se ti è piaciuto l’articolo, e se ti piace VivereMaiorca:

Cala Pi Maiorca

Oggi scopriamo Cala Pi, una delle spiagge più belle del sud di Maiorca, nonché una delle più fotografate!

Cala Pi è tra le spiagge da non perdere a Maiorca se:

  • alloggi a Palma e non hai voglia di spostarti troppo;
  • alloggi nella zona di S’Arenal e non hai voglia di spostarti troppo;
  • cerchi un posto dove puoi parcheggiare a due passi dalla spiaggia, senza dover camminare troppo;

Sto dicendo che è una spiaggia per soli pigri? Forse. Ma al di là di questo, Cala Pi è una cala davvero carina e che vale la pena vedere!

Pur essendosi ormai convertito in un posto molto turistico, spesso eccessivamente frequentato in alta stagione, Cala Pi nasconde un paio di segreti che noi di Vivere Maiorca abbiamo deciso di svelarti, in fondo all’articolo…

Cala Pi, tra le più fotografate di Maiorca

Cala Pi Maiorca

Foto ricordo di quella volta che ho portato la grandissima Bebe Vio a Cala Pi! Che onore!

Fa parte del municipio di Llucmajor e si tratta di una caletta sabbiosa all’interno di una lunga insenatura: Cala Pi, infatti, penetra per circa 500 metri all’interno, stretta tra due costoni rocciosi ricoperti da una folta pineta che creano un ambiente suggestivo e fotogenico, specie dall’alto!

Come quasi tutte le calette vergini di Maiorca (o almeno quasi tutte quelle che piacciono a me), Cala Pi non dispone di ombrelloni e sedie sdraio. Ad ogni modo, trovare posto non è quasi mai un problema, grazie proprio alla sua lunghezza di cui accennavo poco fa: insomma, forse nei giorni affollati dovrai rinunciare a piazzarti comodamente a due passi dal bagnasciuga, ma troverai sempre un angolo libero e tranquillo!

Allontanandoti dalla riva, verso l’entroterra, ti imbatterai in un paesaggio piuttosto curioso: un piccolo torrente, che nei mesi più piovosi termina il suo corso in mare, circondato dalla tipica vegetazione lacustre, che per un attimo ti destabilizzerà, portandoti a chiedere come tutto a un tratto ti sia ritrovato in Florida.

Ma niente paura, è solo un’illusione. Sei sempre a Maiorca e non ci sono coccodrilli.

Ah, mi raccomando: prima di scendere la scalinata che porta alla spiaggia, non dimenticare di fare la mitica foto sulla “passerella” naturale che domina la spiaggia! Attento a non cadere di sotto, possibilmente!

 
Cala Pi

Eccola qui, la foto piu emblematica di Cala Pi

Cala Pi: i servizi della spiaggia

Ripeto: niente ombrelloni, sdraio e lettini.

Tuttavia, risalendo i gradini che costituiscono l’unica via d’accesso alla spiaggia, ti vedrai circondato di bar, chioschi, piccoli supermercati e tutto ciò che costituisce l’urbanizzazione di Cala Pi. Per la gioia di quelli che proprio non ce la fanno a stare in spiaggia senza una una birra fresca in mano (e io, ahimé, ne conosco parecchi!).

Tra parentesi, il “pueblo” di Cala Pi non è niente male: un posto tranquillo, dove graziose villette godono di una vista invidiabile, data la posizione rialzata del paesino. Non una cattiva idea se cerchi un posto calmo e silenzioso dove alloggiare a Maiorca! Cliccando sul link qui sotto, trovi i migliori alloggi disponibili a Cala Pi direttamente da Booking!

Cala Pi: come arrivare?

Quando facevo riferimento alla pigrizia, nella prima parte dell’articolo, parlavo principalmente di me. Quando io e i miei amici abbiamo voglia di andare in spiaggia, ma senza spostarci troppo da Palma, spesso scegliamo proprio Cala Pi! Non è la spiaggia più incantevole di Maiorca, sia chiaro ma è un compromesso perfetto tra bellezza e comodità.

In auto, da Palma, ci vogliono circa 40 minuti. La strada più semplice è quella che passa per Llucmajor e che comprende, poi, la Ma-6015. Si parcheggia facilmente, e gratuitamente, a due passi dalla spiaggia.

Chi non ha a disposizione un’automobile, può comunque raggiungere Cala Pi: da Palma o dall’Arenal, l’autobus da prendere è il 525.

Cosa vedere nelle vicinanze di Cala Pi

Ecco qui i “segreti” di cui ti parlavo. Cala Pi non è solo spiaggia, come vedi!

  • Se partendo dalla spiaggia camminerai lungo il costone che la delimita sulla sinistra (guardando il mare), raggiungerai la Torre de Cala Pi, un’antica torre d’avvistamento di per sé non molto interessante, ma che offre un panorama niente male!
  • Camminando verso destra, invece, arriverai a Cala Beltrán, una caletta strepitosa formatasi sulla foce del Torrent del Cala Beltràn. Da raggiungere con cautela e con scarpe adatte a camminare sulla roccia!
  • Per gli amanti dell’archeologia, non lontano da Cala Pi si trova Talaiot de Son Noguero, un antico insediamento “Talayotico”. A me non è che abbia emozionato, eh. Ma non sarò io a sminuirne il valore storico!
  • A pochi chilometri da Cala Pi, potrai visitare il Faro di Cap Blanc, uno dei più antichi di Maiorca.
    Far de Cap Blanc
  • Dopo una giornata in spiaggia, potrai concederti un aperitivo o una cena da sogno al Mhares, un Beach Club meraviglioso, incastrato nella roccia,che dista circa 10 km da Cala Pi.

Spero che questo articolo su Cala Pi ti sia piaciuto e ti possa essere utile.

Sinceramente, mi trovo sempre in difficoltà quando devo descrivere spiagge del genere, gli aggettivi disponibili sono davvero pochi (o almeno quelli che io conosco) e l’unico modo per capire davvero cosa si provare a stare in paradisi naturali del genere è, semplicemente, andarci. E lo stesso vale per Calo des Moro, Cala Deìa e tutte le altre.

Per qualsiasi dubbio, chiarimento, informazione, sono a tua disposizione. Lascia un commento qui sotto e fammi sapere se anche tu, come me, ti sei innamorato di Cala Pi!

 

Altre Spiagge nelle vicinanze

Spero che questa guida sulla spiaggia  possa esserti stata utile! Posso chiederti un favore? Se ti è piaciuto l’articolo, e se ti piace VivereMaiorca:

Sa Calobra e Torrent de Pareis

Il canyon di Sa Calobra

Il canyon di Sa Calobra o Torrent de Pareis (foto di Gilly Berlin, all right reserved)

La spiaggia di Sa Calobra

Questa è una delle spiagge più spettacolari di Maiorca e della Sierra de Tramuntana. Molto diversa dai lunghi arenili come Es Trenc o Cala Formentor, Sa Calobra è in realtà formata da due spiagge, la principale delle quali è il Torrent de Pareis.

È una sorta di fiordo, un canyon, una cala stretta tra due speroni di roccia alti 200 metri. Nasce in corrispondenza della foce del torrente. Una spiaggia davvero unica, tra le più fotografate e frequentate di Maiorca. Per arrivare al Torrent de Pareis dovrai attraversare un tunnel scavato nella roccia, terminato il quale ti si aprirà davanti agli occhi questo spettacolo della natura che è Monumento Nazionale dal 2003!

Qui, ogni anno, la prima domenica di luglio, si svolge il concerto del Torrente de Pareis: uno spettacolo che sfrutta l’acustica di questo luogo, una sorta di auditorium naturale con il mare sullo sfondo. Se capiti a Maiorca in questo periodo, è da vedere!

Ci si può arrivare anche attraverso uno spettacolare sentiero (anche piuttosto pericoloso, da non fare da soli): il Torrent de Pareis. Una delle migliori escursioni di trekking a Maiorca.

Ho raccontato la mia prima volta a Sa Calobra in questo podcast sul mio canale Loquis: dagli un ascolto, se ti va!

Caratteristiche e servizi della spiaggia

SabbiaNONudistaSI
CiottoliSIRistoranteSI
RocceSISnorkelingSI
Parcheggio300 metri – PAGAMENTOAnimali ammessiSI
BagninoNoDocceSI

Sa Calobra è formata da due spiagge, entrambe libere e non attrezzate, ricoperte di ciottoli e rocce. La spiaggia più visitata, Torrent de Pareis, è totalmente priva di servizi e l’accesso non è semplice e adatto a tutti. Sull’altra spiaggia, invece, quella che i locali chiamano Cala Sa Calora, ci sono bagni, docce e, a pochi metri dal parcheggio a pagamento, troverai anche un bar ristorante.

A proposito di parcheggio: con un po’ di fortuna, se arrivi sul presto, potrai trovare anche qualche parcheggio gratuito. Ah, è quasi inutile dirlo: specie in alta stagione, bisogna arrivare presto per godere al massimo della bellezza di questo posto. Essendo una spiaggia molto stretta, si affolla molto facilmente e quando succede è difficile persino raggiungere il bagnoasciuga!

Come arrivare a Sa Calobra?

La strada per arrivare in auto a Sa Calobra è uno spettacolo: un susseguirsi di tornanti in mezzo alla roccia che scendono per 16 chilometri, compiendo un dislivello di quasi 800 metri. Quasi in corrispondenza del lago Gorg Blau, si abbandona la Ma-10 e si imbocca la Ma-2141 verso Sa Calobra (tranquillo, la strada è ben segnalata)!

strada sa calobra come arrivare

Una mia foto della strada spettacolare per arrivare a Sa Calobra.

Qualche consiglio:

  • Lungo tutta la Ma-2141, ossia per 20 chilometri circa, non ci sono distributori di benzina. Uomo avvisato…
  • Prudenza, la strada è stretta e, specie in estate, è percorsa da pullman e trasnfer di turisti che rendono il percorso non proprio agevole.
  • A un certo punto passerai la curva di 360° conosciuta come Nudo de Corbata, nodo di cravatta. In questo punto si trova un belvedere dove scattare qualche foto panoramica.
  • Come diceva qualcuno, goditi il viaggio, che ne vale la pena!

Sa Costera: arrivare a piedi.

Oltre all’auto c’è un altro modo per arrivare a Sa Calobra, più estremo ma sicuramente più spettacolare! Se hai a disposizione un’intera giornata, c’è un’escursione stupenda che si chiama Sa Costera: si parte dal Mirador de Ses Barques, non lontano da Soller, e si arriva a Sa Calobraa, passando per Cala Tuent e Balixt d´Avall. Da Sa Calobra, poi, potrai salire sul traghetto che porta al Porto de Soller.

Pur essendo un’escursione senza particolari salite, di fatto una passeggiata, è molto lunga (4/5 ore totali). Io l’ho fatta una volta: sono arrivato a casa stremato, ma ne è valsa la pena! Per saperne di più sull’escursione di Sa Costera e sugli altri percorsi, ti consiglio questo sito, molto dettagliato e utile.

Spero che questa guida sulla spiaggia  possa esserti stata utile! Posso chiederti un favore? Se ti è piaciuto l’articolo, e se ti piace VivereMaiorca:

Altre spiagge nelle vicinanze

Cala Torta: una delle spiagge più belle di Mallorca

Cala Torta, o Cala s’Aduaia, è una spiaggia del nord-est maiorchino, parte del municipio di Artà. Insieme alla vicina Cala Mesquida, è senza dubbio una delle spiagge più belle di Maiorca e che maggiormente consiglio.

Spiaggia sabbiosa, molto ampia (è la più grande della zona, larga 150 metri e lunga 100), sicura e inserita in un contesto naturale pazzesco. Senza hotel e costruzioni nelle vicinanze: guardandoti intorno vedrai solo rocce, colline e bosco. Nient’altro.

Quando si scrive un articolo di blog come questo, parlando di una spiaggia, la cosa più difficile è non usare l’aggettivo “paradisiaco”. È banale, lo si usa sempre, ha un po’ stufato. Tuttavia, non mi viene in mente nessun’altra parola per descrivere Cala Torta, quindi.

Cala Torta è una spiaggia paradisiaca.

In quest’articolo ti racconterò un po’ di Cala Torta: vedremo come raggiungerla da Palma, i servizi, le caratteristiche della spiaggia e ti darò qualche consiglio utile su cosa fare e vedere nelle vicinanze.

Allora, andiamo a Cala Torta? Vamonos!

Cala Torta Mallorca

Vista dall’alto di Cala Torta, Artà. Impressionante, vero?

Cala Torta: servizi e caratteristiche della spiaggia

Situata a una decina di chilometri dall’incantevole pueblo di Artà, Cala Torta è una spiaggia bagnata dalla tipica acqua cristallina che caratterizza il versante nord di Maiorca e che mette d’accordo un po’ tutti: turisti e locali. Sì, perché come avrai imparato leggendo qua e là su Vivere Maiorca, sull’isola ci sono spiagge frequentate (quasi) esclusivamente da turisti e altre (quasi) esclusivamente da locali.

A Cala Torta, invece, ci vanno tutti perché è impossibile non amarla.

Cala Torta Palma di Maiorca

Foto di Cala Torta? Ogni volta che ci vado ne scatto tantissime! La amo!

Sabbia bianca, una pineta alle spalle dove ripararsi dal sole, usata spesso e volentieri da ragazzi che decidono di passare la notte a Cala Torta, anche se ricordiamo che la pratica dell’acampada a Maiorca è illegale, infatti io non lo faccio mai… quasi mai…

Il fondale scende abbastanza lentamente, rendendo Cala Torta una spiaggia adatta anche alle famiglie con bambini. Inoltre, per chi ama esplorare la zona e non si accontenta di passare tutta la giornata ad ustionarsi in spiaggia, Cala Torta è perfetta, situandosi proprio lungo uno dei sentieri escursionistici più famosi. Credo si chiami Sendero de S’Arenalet des Verger, ma non ne sono sicuro al 100%, dovrei chiedere ai miei amici di Maiorca Trekking. Percorrendo questo sentiero potrai raggiungere da una parte Cala Mesquida e dall’altra la vicina Cala MitjanaCala d’es Matzoc, la Torre d’Albarca e poi S’Arenalet des Verger, vicino alla quale c’è anche un bellissimo rifugio. Prima di incamminarti, comunque, informati bene e assicurati di essere ben preparato, che il cammino è lungo e senza ombra.

Insomma, la spiaggia perfetta. Tuttavia, consiglio sempre di controllare le condizioni del vento prima di recarti a Cala Torta. Il nord est di Maiorca è più spesso esposto al vento rispetto al lato opposto e nelle giornate ventose queste spiagge diventano perfette per i surfisti, meno per i bagnanti. E onestamente, arrivare fino a qui e non avere la possibilità di godersi le spettacolo di Cala Torta con l’acqua piatta e cristallina è un vero peccato.

Capitolo servizi sulla spiaggia. Come tutte le spiagge di Maiorca, Cala Torta è una spiaggia libera, nel senso che si può accedere liberamente. Non si affittano ombrelloni e lettini. C’è comunque il servizio di salvataggio ed è presente anche un Chiringuito dove rinfrescarsi.

Nell’estate 2020, per la verità, il bar è rimasto chiuso. Conclusione: ti consiglio sempre di portare con te un ombrellone (il sole “picchia” fortissimo e la zona all’ombra dei pini è spesso occupata), acqua e qualcosa da mangiare. Cala Torta, come dicevamo, è davvero in mezzo al nulla.

Ah, messaggio per tutti gli instagrammers là fuori. Cala Torta è una delle spiagge più scenografiche di Maiorca, senza dubbio uno dei posti dove la possibilità di scattare foto epiche per il proprio feed è più alta. Come questa.

 
 
 
 
 
View this post on Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by Vivere Maiorca (@viveremaiorca)

Cala Torta: come arrivare?

Una cosa curiosa che racconto spesso riguardo la vita a Maiorca è il fenomeno del cambiamento del concetto di distanza provocato da quest’isola.

Lascia che ti spieghi.

Ricordo che nei primi mesi di vita maiorchina, spesso mi ritrovavo a discutere con amici e colleghi che si rifiutavano, il weekend, di effettuare gite fuori porta in posti che distavano mezz’ora, 45 minuti da Palma.

Per essere precisi, la loro colorita motivazione era: “Esto està a tomar por cu*o” che parafrasato sarebbe qualcosa tipo “È troppo lontano”.

Puoi immaginare come tutto ciò fosse piuttosto assurdo agli occhi di chi, come me, essendo cresciuto nella desolazione della provincia, mezz’ora di auto era il minimo, anche solo per andare a cena fuori con amici.

Ma poi, con il tempo, ho capito.

O meglio, con il tempo, ho maiorchinizzato la mia concezione del tempo. In un’isola che si attraversa completamente in un’ora di auto, anche solo 20 minuti di guida sono ora equiparabili a un vero e proprio viaggio.

Ma tutta questa parentesi così poco interessante, cosa centra con Cala Torta?

Niente, era solo per farti capire perché, noi che viviamo a Palma e dintorni, non andiamo spesso nelle spiagge del nord, perché ci sembrano lontanissime, luoghi remoti e inesplorati.

È evidente, però, che così non è. Cala Torta è facilmente raggiungibile da Palma se hai scelto di noleggiare una macchina a Maiorca: basta un’ora e un quarto, circa di auto.

Prenderemo la Ma-15 che passa per Artà. Consiglio di fermarsi per una breve sosta ad Artà o nel pueblo di Sineu, uno dei più belli di Maiorca.

Attenzione: l’ultimo tratto di strada per raggiungere Cala Torta è un po’ dissestato.

Niente di insormontabile, ma l’ultimo chilometro di strada sterrata prima del parcheggio è pieno di buche. Mantieniti tutto sulla destra alle prime buche e poi procedi con cautela. Sono sopravvissuto io, più volte, con la mia modestissima Opel Karl, quindi non preoccuparti!

Se non hai un’auto, purtroppo, raggiungere Cala Torta sarà praticamente impossibile con i mezzi pubblici.

Cosa vedere a Cala Torta e nelle vicinanze

  • Torre d’Aubarca: se partendo da Cala Torta cammini verso nord lungo il percorso che costeggia il litorale, raggiungerai Cala Estreta, Cala d’es Matzoc e, successivamente, questa straordinaria torre. Si tratta di una delle tantissime atalaias, torri difensive risalenti al 1600, sparse qua e là lungo la costa maiorchina. Questa è particolare perché potrai entrare nella torre e salire al piano superiore, godendoti il panorama. Pirati in vista!
    Torre Aubarca Cala Torta

    Cosa vedere nei dintorni di Cala Torta? La Torre Aubarca! La vedi, lì sullo sfondo?

  • Cala Na Clara: non lontano da Cala Torta si trova una delle spiagge più belle e segrete di Maiorca. A Betlem c’è Cala Na Clara! Attenzione: dato che si tratta di una spiaggia segreta di cui i maiorchini sono abbastanza gelosi, sul sito non troverai nessun articolo riguardo Cala Na Clara. Se vuoi scoprire qualcosa in più su questo luogo meraviglioso, ti consiglio di scaricare e leggere la mia Guida gratuita a tutte le spiagge di Maiorca.
  • Artà: un tradizionale pueblo maiorchino, dall’atmosfera incantevole e pieno di locali molto carini e interessanti. Se alloggi o passi da queste parti, una visita ad Artà è sempre piacevole. Mi raccomando, non perderti la visita al Santuario de San Salvador, vera chicca di Artà!

Hotel vicino a Cala Mesquida

Nei dintorni della spiaggia di Cala Torta ci sono diverse strutture dove alloggiare, in una delle zone preferite dai turisti dell’isola:

  • VIVA Cala Mesquida: il resort per eccellenza della vicina Cala Mesquida, dove lasciarsi coccolare da tutti i servizi possibili e immaginabili. Dalla spa ai massaggi. Il tutto rigorosamente a bordo piscina e vista mare. Wow.
  • Zafiro Cala Mesquida: altro giro, altro quattro stelle vista mare. Gli hotel Zafiro sono un’istituzione a Palma e questo mi sembra la scelta giusta per chi vuole soggiornare nei pressi di Cala Torta e CalaMesquida con tutta la famiglia.
  • Apartamentos Prinsotel: per chi vuole una soluzione in appartamento, consiglio sempre il Prinsotel, a Cala Ratjada. Tranquillo: Cala Torta non è troppo lontano da qui!

Spero che questa guida sulla spiaggia  possa esserti stata utile! Posso chiederti un favore? Se ti è piaciuto l’articolo, e se ti piace VivereMaiorca:

Cala Mesquida Maiorca

La sentirete chiamare anche S’Arenal de Sa Mesquida. È Cala Mesquida, una larga spiaggia di sabbia della costa nord orientale di Maiorca. Fa parte del municipio di Capdepera, da cui dista circa 7 chilometri, e, insieme a Cala Agulla e Cala Torta, dà vita a un trio di spiagge spettacolari.

Una scappata a Cala Mesquida va fatta assolutamente, specie se alloggi nei dintorni e se alle spiagge più turistiche preferisci le lunghe passeggiate tra la natura alla scoperta di cale e spiaggette nascoste. In questo caso, il nord di Maiorca con le sue spiagge è ciò che fa per te.

In questa appena trascorsa estate 2020, un’estate molto strana per i motivi che tutti conosciamo, Cala Mesquida è stata la mia spiaggia preferita, soprattutto in termini di acqua pulita. Sarà la minor presenza, in generale, di barche e turisti, ma quest’anno l’acqua a Cala Mesquida era davvero trasparente. Speriamo la cosa si ripeta anche negli anni a venire.

Cala Mesquida Maiorca Io a Cala Mesquida, in quest’estate 2020. Guardate che acqua incredibile! In questo articolo cercherò di darti qualche consiglio su Cala Mesquida: cosa vedere, cosa fare, i servizi presenti sulla spiaggia, come arrivare e molto altro. E poi una curiosità che mi fa sempre ridere: per noi che abitiamo a Palma, “le spiagge del nord” sembrano lontanissime, ne parliamo come un luogo remoto e inaccessibile: Maiorca è così, una volta abituati alle distanze ridotte, un’ora di strada sembra un viaggio impossibile! Alla fine, un po’ per pigrizia, non visitiamo spesso queste spiagge. Colpevolmente: perché quando alla fine ci decidiamo, ogni volta, ci promettiamo stornarci più spesso, perché alla fine “il nord” non è poi così lontano (manco fossimo in Game of Thrones!) e le spiagge come Cala Mesquida sono davvero incredibili!

Cala Mesquida: servizi e caratteristiche della spiaggia

Prima ho parlato di calette nascoste, ma Cala Mesquida non è una caletta, tutt’altro: è una spiaggia lunga circa 300 metri, ricoperta di sabbia bianca, bagnata da acqua cristallina (come sempre a Maiorca), fornita di servizi utili ma non eccessivamente turistica! Una spiaggia che mette d’accordo tutti: grandi, piccoli e…surfisti!
surf cala mesquida

Surfisti a Cala Mesquida

Sì, perché come ormai saprai a memoria se sei un lettore di questo blog, le spiagge del nord di Maiorca hanno una caratteristica comune: il vento! L’azione del vento proveniente da nord, infatti, ha modellato questo tratto di costa formando lunghe spiagge di dune come Cala Mesquida! È per questo che Cala Mesquida è una delle spiagge di Maiorca preferite da chi fa wind-surf e sport acquatici in generali. Dall’altro lato, pur essendo una spiaggia che offre servizi di salvataggio, pur essendo ricoperta da sabbia bianca e pur avendo un fondale che digrada dolcemente, a mio avviso Cala Mesquida non è la spiaggia migliore dove andare a Maiorca con i bambini! Le sue acque, infatti, sono spesso mosse da correnti piuttosto forti. Niente di pericoloso (non immaginarti le spiagge delle Hawuai!) ma conviene sempre stare attenti. Il bello di questa spiaggia, inoltre, è la immensa pineta che la circonda, dove trovare riposo nelle ore più calde, quando sole e “abbiocco” prendono il sopravvento! E poi, nella parte laterale, è presente una zona rocciosa, dietro la quale c’è una zona tradizionalmente frequentata da chi pratica il nudismo, che come sai a Maiorca e in Spagna in generale è molto diffuso.

Quando andare a Cala Mesquida?

Il fatto è che quando non c’è vento Cala Mesquida è paradisiaca come puoi vedere in queste foto. Cala mesquida mallorca cala mesquida palma di maiorca Quindi, è consigliabile andare a Cala Mesquida quando non c’è vento! In generale, consiglio sempre di controllare le previsioni vento prima di scegliere la spiaggia: alcune spiagge (e Cala Mesquida è una di queste) cambiano letteralmente faccia quando c’è vento. E come fare a scegliere una spiaggia in base al vento? L’ho spiegato in questo breve video sulla nostra pagina Instagram.
 

Ristoranti a Cala Mesquida

Nei pressi di Cala Mesquida, proprio all’ingresso della spiaggia, si trova il Ristorante MiraBlau. Un classico bar/ristorante sulla spiaggia, che offre drink e piatti, a prezzo leggermente gonfiato. Come sapete, non sono un grandissimo fan di questi locali un po’ “turistici”, quindi non ci sono stato. Comunque devo dire che sia le foto che le recensioni che ho visto su tripadvisor (potete consultarle qui) non sembrano affatto male!

Hotel vicino a Cala Mesquida

Nei pressi della spiaggia di Cala Mesquida ci sono diverse strutture dove alloggiare, in una delle zone preferite dai turisti dell’isola:
  • VIVA Cala Mesquida: il resort per eccellenza di Cala Mesquida, dove lasciarsi coccolare da tutti i servizi possibili e immaginabili. Dalla spa ai massaggi. Il tutto rigorosamente a bordo piscina e vista mare. Wow.
  • Zafiro Cala Mesquida: altro giro, altro quattro stelle vista mare. Gli hotel Zafiro sono un’istituzione a Palma e questo mi sembra la scelta giusta per chi vuole soggiornare nei pressi di Cala Mesquida con tutta la famiglia.
  • Apartamentos Prinsotel: per chi vuole una soluzione in appartamento, consiglio sempre il Prinsotel, a Cala Ratjada. Tranquillo: Cala Mesquida è davvero a due passi da qui!
VEDI ALTRI HOTEL A CALA MESQUIDA

Come arrivare a Cala Mesquida?

Come vedi dalla cartina qui sopra, arrivare a Cala Mesquida in auto è abbastanza semplice. Inoltre, il parcheggio si trova a due passi dalla spiaggia, anche se spesso è pieno e si è costretti a parcheggiare più vicini all’urbanizzazione. Io consiglio sempre di noleggiare un’auto a Maiorca, ma se invece preferisci far affidamento sui mezzi, sappi che si può arrivare a Cala Mesquida in autobus da Palma di Maiorca. È un bel viaggetto, ci si impiega circa 2 ora e mezza con gli autobus: bisogna arrivare a Capdepera e da lì prendere il TIB471. Il prezzo del biglietto, in totale, dovrebbe essere di circa 6/7€ (si paga sul bus, assicurati di avere contanti con te.) Attenzione! L’autobus 471 è attivo solo in estate. Controlla sempre gli orari (ti lascio il link).

Cosa vedere nelle vicinanze di Cala Mesquida Mallorca

Sarò di parte, perché come forse avrai capito preferisco esplorare l’isola alla ricerca dei suoi tesori nascosti, piuttosto che piazzarmi 10 ore su un lettino sorseggiando un drink sotto il sole. Proprio per questo, trovo che questa parte dell’isola sia una delle migliori di Maiorca: una lunga serie di spiagge si alternano lungo la costa, e la cosa più bella è che sono unite tra di loro da un sentiero sterrato in mezzo alla pineta! Da Cala Mesquida, infatti, alle spalle delle rocce, parte una passeggiata che arriva fino a Cala Agulla e anche oltre. Con la possibilità, per altro, di salire fino al Puig des Telegrafo, dal quale si ha la vista più suggestiva, dall’alto, su questo tratto di costa così frastagliato. Un pochino più lungo è il cammino verso Cala Torta: un’ora e mezza di passeggiata, costeggiando sempre il mare. Se invece, dopo diverse ore al sole, sarai stanco della spiaggia, il mio consiglio è quello di prendere l’auto e fare un giro al vicino “pueblo” di Arta: uno dei più suggestivi di Maiorca, in assoluto!
Pueblo di Artà

Vista del pueblo di Artà

Scarica GRATIS la guida a tutte le spiagge di Maiorca

Inserisci la tua mail!

Riceverai subito il Manuale con più di 70 spiagge di Maiorca tutte da scoprire.

Inoltre, ti iscriverai alla mia newsletter: ogni tanto ti invierò consigli, offerte e informazioni su Maiorca! 😁

👉 Scopri la Guida alle spiagge

In questo sito usiamo Cookies, che non sono biscotti al cioccolato 🍪, in questo caso, ma piccole tracce del tuo passaggio, utili per offrire una migliore esperienza all’interno del sito. Accetta per proseguire a navigare su VivereMaiorca 😀

Per saperne di più leggi qui Cookie policy