fbpx

Calo des Moro

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Semplicemente la cala più famosa dell’isola, e, a detta di molti, la più bella di Maiorca,  insieme alla spiaggia di Es Trenc. Calo des Moro è una piccola caletta vergine situata sulla punta sud est di Maiorca, nel comune di Santanyì, a circa 9 chilometri dal centro del paese. Si trova in una conca circondata da pareti rocciose a strapiombo, nelle quali sono scavate piccole grotte naturali.

Il fascino di Calo des Moros è unico. Hai presente le tipiche immagini delle “barche volanti”, per quell’effetto ottico dell’ombra proiettata sul fondale? Ecco, qui è all’ordine del giorno, dato che l’acqua è sempre limpida e trasparente e presenta tutte le tonalità del turchese. Al resto ci pensa la natura circostante, selvaggia e incontaminata, tra pini marittimi, cespugli e ginestre.



Non a caso, è la spiaggia preferita dai maiorchini. Il mio consiglio è quello di evitarla nel weekend: la cala è lunga solo 40 metri e poco larga. Oltre a non trovare un posto dove sistemarti, rischi di non godertela a pieno quando è affollata. È non è una questione di alta o bassa stagione: mi è capitato di vederla piena anche a novembre!

Se non trovi posto, comunque, alle spalle di Calo des Moros troverai altre due calette, camminando per un centinaio di metri sul sentiero che attraversa la vegetazione. Sono Calo s’Almunia e Es Castellet de Ponent.

Attenzione: è una delle tipiche calette selvagge di Maiorca, quindi non dispone di nessun servizio (docce, bagni, salvataggio). Anche l’accesso per le persone disabili è piuttosto complicato.

Indice articolo

Calo des Moro: ne vale la pena?

Non innamorarsi di Caló des Moro dalle foto su instagram è praticamente impossibile. E ti assicuro che vederla dal vivo fa lo stesso effetto: è quanto di più simile a una piscina io abbia mai visto in vita mia.

La foto di Caló des Moro è una costante su guide, brochure, banner e tutto il materiale che viene usato per promuovere Maiorca. Ed ecco che tutti, ma davvero tutti, i turisti che vengono a Maiorca si vedono obbligati a inserire Caló des Moro nel loro itinerario.

Ma ne vale davvero la pena?

Caló des Moro è minuscola. Da luglio a settembre accedervi è praticamente impossibile, tanto che il comune ogni anno deve mandare qualcuno a regolarne l’accesso, creando code di ore e ore per accedere alla spiaggia.

Tutto questo, negli ultimi anni, sta generando forti polemiche (sacrosanto) riguardanti l’impatto che queste quantità di turisti genera sull’ambiente, in quello che è (o almeno era) un paradiso naturale incontaminato.

Per dirla con una piccola provocazione: ormai Caló des Moro non è più una spiaggia. È un monumento, un po’ come la Torre Eiffel. Tutti vogliono una foto di Caló des Moro, dall’alto. Ma pensare di godersi la spiaggia, di fare un bagno a Caló des Moro, è molto complicato.

Tutto perduto dunque? Non proprio.

Tre consigli fondamentali per godersi Caló des Moro. L’ultimo è il più importante

  1. Arriva presto al mattino. Ma presto presto eh, tipo alle 8. Solo così potrai goderti Caló des Moro in (quasi) solitudine. Arrivare alle 10 significa già trovare una folla che non ti permetterà di scendere alla cala.
  2. Per farti il bagno, spostati a Cala S’Almunia: più grande, con più spazio e ugualmente bella!
  3. Per favore, davvero, rispetta Caló des Moro e tutta l’area circostante. Non lasciare rifiuti, non sporcare, lascia tutto come hai trovato. 

Come arrivare a Calo des Moro

Parte del fascino di Calo des Moros è dovuto sicuramente al suo difficile accesso, essendo una spiaggia davvero isolata in mezzo alla natura incontaminata.

Arrivare in auto è piuttosto semplice, anche se bisogna fare attenzione perché Google Maps ci porta in una zona dove è vietato parcheggiare! Una volta effettuata la discesa alla spiaggia, comunque, non ci sarà nessun segnale telefonico: un motivo in più per goderti a pieno la tranquillità della cala, no? Occhio ai cartelli: Cala del Moro non è indicata, mentre dovrai seguire le indicazioni per Santanyi o Cala Llombards.

Se arrivi da Palma, dovrai percorrere la Ma-19 fino a Llucmajor, per poi continuare sulla via a doppio senso Ma-6100. Una volta arrivati alla rotonda, devi seguire le indicazioni per Cala Llombards. Arriverai a un parcheggio sterrato gratuito (vedi mappa). Anche se questo parcheggio si trova a quasi un chilometro di distanza dalla spiaggia, ti consiglio vivamente di parcheggiare qui: è vero, ci sono delle stradine asfaltate con parcheggio proprio a ridosso della discesa alla cala, questi parcheggi sono riservati ai residenti. E le multe sono salatissime!

Dal parcheggio, si percorrono a piedi circa 15/20 minuti, fino ad arrivare a una scalinata in mezzo alla vegetazione e, successivamente, allo spettacolare sentiero che percorre la parete di roccia laterale alla spiaggia. Da qui potrai iniziare a scattare le prime foto.

A questo punto, non ti resterà che effettuare la discesa alla spiaggia, in corrispondenza di un piccolo chiringuito di bibite, quasi sempre presente, unico servizio di ristorazione che potrai trovare a Calo des Moros. L’accesso è piuttosto ripido e scivoloso, non attrezzato per carrozzine e passeggini. Sia per la passeggiata dal parcheggio, sia per questa discesa finale, ti consiglio di portare con te un paio di scarpe da ginnastica: ho fatto più volte l’intero percorso in infradito e… non è stato carino!

Spero di esserti stato d’aiuto, ma in caso contrario niente paura! Il percorso è più facile di quello che sembra e, specialmente in estate, avrai modo semplicemente di “seguire la massa”, con i tanti turisti che ogni giorno scelgono di scoprire questa spiaggia incredibile, tra le più belle di Maiorca e delle Baleari!

I dintorni

L’angolo sud est di Maiorca è la zona più incontaminata dell’isola (quanto meno da Cala d’Or in giù). Non lontano da Calo des Moro si trova Cala Santanyi e soprattutto il Parco Naturale di Mondragò, un paradiso naturale protetto dove fare trekking e andare al mare.

A una decina di chilometri da Santanyi, potrai raggiungere Las Salinas, la punta sud di Maiorca. Una zona famosa per la produzione del sale, per la presenza del Faro de Cabo Salines e per le sue spiagge. Il mio consiglio? Dopo una giornata meravigliosa a Calo des Moros, un giro da queste parti all’ora del tramonto potrebbe valere la pena!

Travel Tip: Da Cala S’Almunia, la spiaggia che affianca Calo des Moro, dirigiti verso sud, costeggiando la costa. Dopo circa 1 ora di camminata (con gli occhi fissi sull’incredibile panorama) arriverai alla maestosa Cala Marmols: una caletta di sabbia bianca (come il marmo, appunto), lontana da tutto e da tutti.  

In questa zona si trovano anche il piccolo paesino di pescatori di Cala Figuera, uno dei paesini più belli di Maiorca, e la spiaggia di Cala Llombards.

Alloggiare a Caló des Moro

Se vuoi alloggiare nei pressi di Caló des Moro, ti consigliamo di cercare appartamenti e hotel nella zona di Colonia Sant Jordi, Ses Salines o Santanyi.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Piaciuto l’articolo? Se ti è stato utile, utilizza i pulsanti qui sopra per condividerlo sui tuoi social oppure lascia un commento qui sotto e ti risponderemo il più rapidamente possibile, grazie!

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Atena
Atena
1 anno fa

Ciao! C’è modo di andare alla cala des Moro da Palma senza auto?? Ci sono dei bus?

Enrico
Enrico
3 anni fa

Ciao ho trovato tutto molto utile e ben documentato ti ho condiviso su FB ..! Bravo

Atena
Atena
Reply to  Enrico
1 anno fa

Ciao! C’è modo di andare alla cala des Moro da Palma senza auto?? Qualche bus?

Genzo
Genzo
Reply to  Enrico
6 mesi fa

Come posso vedere questi informazione su facebook mi fate saper…volevo saper come arrivare di un’altra maniera senza auto …grazie

Mari
Mari
3 anni fa

Ciao io ho un ma bimba di due anni, ma sai se è possibile filtrare delle barche per visitare questi posti ed se mi dai qualche altro consiglio di spiagge e ristoranti dove mangiare la sera soprattutto a Ferragosto mi faresti un piacere sto stilando un percorso da fare nei miei 15 giorni di vacanza.grazie

  • [instagram-feed]
    Cerca...