fbpx

Omologazione titolo di studio in Spagna

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Uno dei più grandi errori che sento di aver commesso nel trasferimento all’estero, è proprio quello di non essermi subito messo avanti con l’omologazione del titolo di studio

Chiaramente un’azienda privata non te lo impone, ma nei confronti dello Stato spagnolo, sei un analfabeta. 



Questo vuol dire che se ad un certo punto della tua vita avrai bisogno di mettere in atto il cosiddetto Plan B, e magari partecipare a un concorso pubblico oppure inserirti nel sistema formativo per l’ottenimento di una qualifica professionale, avrai in mano un pugno di mosche.

Indice articolo

Tra attese e burocrazia

Se c’è un aspetto che quelli della mia generazione fanno fatica a comprendere è la mancata vera e profonda armonizzazione dei sistemi educativi dei paesi membri UE. 

Noi della generazione Erasmus, della cittadinanza europea, del Trattato di Maastricht, della triennale per farci arrivare sul lavoro più o meno ad una etá paragonabile a quella dei coetanei europei. Noi del CV Europass, tanto osannato quanto ora maledetto da tutti coloro che lavorano in ambito HR. 

Come comprendere dunque le tempistiche, lunghe, lunghissime, per l’omologazione: circa 6 mesi per il diploma, il doppio se non il triplo per la laurea. 

Per non parlare dei costi e delle difficoltá logistiche, come ad esempio recuperare una pagella originale di terza media, perchè “se non ce l’hai devi fare denuncia dai carabinieri e poi fartela tradurre sotto giuramento”. 

C'è un'alternativa?

European Diploma Supplement

Possibile mi sono chiesto? Possibile che a livello europeo non abbiamo ancora trovato uno strumento snello, gratuito e di diritto, che permetta ad un cittadino italiano di garantire e certificare i suoi studi in Spagna, senza dover passare per uffici con documenti di 25 anni fa?

E dire che la risposta ce l’avremmo, si chiama European Diploma Supplement (in spagnolo Suplemento Europeo al titulo).

Peccato che non sempre funzioni, ecco. 

Che cos'è e a chi si richiede?

È uno degli strumenti Europass, sì lo stesso del curriculum, nato con buone intenzioni e anche con fondamento normativo, relegato purtroppo ad essere presente solamente nel 10% dei bandi pubblici che escono in Spagna.

È un documento che rilascia gratuitamente la tua Università e serve per facilitare il riconoscimento estero del titolo, è la prova rispetto a cosa hai studiato e per quanto tempo. 

Non è purtroppo la prova del titolo stesso, tranne che in alcuni casi.

Come sempre, per capire alla radice la possibile applicabilità di una norma, bisogna inserirla nel contesto in cui opera: questo significa che in linea di principio, in quelle comunità autonome che considerano prioritaria una determinata domanda di lavoro per un determinato settore, potrà essere accettato tale e siffatto lasciapassare europeo chiamato Diploma Supplement, al posto dell’omologazione del titolo. 

Per quanto riguarda le Università, vale lo stesso concetto: quelle Università che hanno interesse all’internazionalizzazione del titolo che rilasciano, saranno quelle stesse Università che agevoleranno l’utilizzo del titolo, in ingresso, per inserirsi nel sistema formativo della comunità autonoma di cui fanno parte.

La verifica definitiva

C’è un unico modo per avere la certezza che accettino il tuo Diploma Supplement: leggere il singolo bando, il singolo regolamento.

Oppure c’è un altro modo: provare a candidarsi ugualmente, e nel caso accettare il rifiuto.

Il consiglio però rimane, soprattutto per chi ha il diploma: quando capite che potete effettivamente stabilirvi all’estero, cominciate a preparare e riordinare tutta la documentazione per l’omologazione del vostro titolo, un giorno potreste averne bisogno e dover dipendere dai tempi e dalle rigidità della burocrazia.

Hai necessità di riconoscere un titolo di studio, oppure di verificare l’aderenza alle professioni riconosciute in Spagna? Posso aiutarti!

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Piaciuto l’articolo? Se ti è stato utile, utilizza i pulsanti qui sopra per condividerlo sui tuoi social oppure lascia un commento qui sotto e ti risponderemo il più rapidamente possibile, grazie!

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • [instagram-feed]
    Cerca...