La Cattedrale di Palma di Maiorca

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

La Cattedrale di Palma di Maiorca è il vero simbolo di Maiorca. Si chiama Catedral Basilica de Santa Maria ma tutti la conoscono come La Seu.

La sua posizione, letteralmente in riva al mare, ha qualcosa di poetico, un’immagine di cui non mi stancherò mai. Da ammirare passeggiando sul Paseo Maritimo, da cui si può apprezzare quella sorta di skyline che la Seu crea insieme al Palazza del Almudaina, alle palme e agli altri vicini edifici del centro storico.



Ma è da vicino che La Seu si offre in tutto il suo spettacolo: oltre alla maestosità dei suoi portali di accesso (il principale è il portale di Mirador un vero capolavoro gotico), da qui, dalle terrazze antistanti la cattedrale, potrai ammirare il panorama sul mare e sul Parc de La Mar. Semplicemente da perdere il fiato.

La cattedrale di Santa Maria Maiorca è probabilmente l’edificio più fotografato di Palma, ma anche per noi locali La Seu è un punto di riferimento, una bellezza che non smette di sorprenderci.

In questo articolo troverai un po’ di informazioni utili riguardo la Cattedrale gotica di Palma di Maiorca: gli orari, il prezzo dei biglietti d’ingresso, la storia della cattedrale e alcune curiosità interessanti. Sapevi, ad esempio, che in due precisi momenti dell’anno all’interno della cattedrale ha luogo un gioco di luce molto particolare? Te ne parlo in fondo all’articolo!

Indice articolo

Cattedrale di Palma: storia e caratteristiche

La costruzione della Cattedrale di Santa Maria inizia nel XIV secolo, quando il re Jaume I, in seguito alla riconquista della città da parte dei cristiani, decise di costruire la cattedrale dove sorgeva l’antica moschea, come spesso avveniva con le città conquistate.

La “Catedral de la Luz” che vediamo oggi, però, è il frutto di cambiamenti, modifiche e ristrutturazioni che si sono protratti sostanzialmente fino ai giorni nostri o quasi: l’ultima modifica porta il nome di Antoni Gaudì, un nome con cui avrai già familiarizzato se hai visitato Barcellona.

Lo stile architettonico della cattedrale è lo stile gotico levantino. Nel 1931 venne dichiarata Monumento Storico Artistico protetto e dal 1905 la Seu detiene il titolo di Basilica Minore.

La Cattedrale sul mare

Una cosa che mi ha sempre affascinato della Seu è il suo rapporto col mare.

Mi spiego meglio.

Innanzitutto, la cattedrale si trova letteralmente sul mare. E nel passato lo era ancora di più. Fino agli anni 70, infatti, le mura che si estendono a pochi metri dalla cattedrale, terminavano direttamente in mare: in sostanza, la cattedrale era davvero a pochi metri dal mare.

Quando poi, per ragioni di viabilità, si decise di costruire il Paseo Maritimo, la strada che corre lungo il mare, venne adottata una soluzione a mio avviso particolarmente ben riuscita: il Parc de la Mar.

Oltre alla strada, infatti, venne installato questo enorme “lago”, che si estende davanti alla cattedrale, ornato con fontane, palme e zone dove passeggiare e rilassarsi. Inoltre, in continuità con la storia della cattedrale, venne riempito con acqua di mare.

Dando vita a quello che è tutt’ora uno dei luoghi più magici di Palma.

Ma in qualche modo, la cattedrale il mare se lo porta dentro. Non letteralmente, non troverai una spiaggia all’interno della cattedrale di Palma, non temere. Ma sai qual è il materiale con cui è costruita la cattedrale?

Come gran parte degli edifici di Maiorca, La Seu è fatta di pietra arenaria, la pietra che da secoli viene estratta sulla costa di Maiorca e che conferisce quel tipico colore marroncino alle case dell’isola. L’arenaria di Maiorca si chiama marés ed è una pietra composta da sabbia e materiali provenienti dal mare, come fossili marini.

Cattedrale di Palma di Maiorca e Gaudì

La Cattedrale di Maiorca e Gaudì: che cosa accomuna questo capolavoro dell’architettura gotica e l’artista più importante del modernismo catalano?

Diciamolo subito: Gaudì non ha disegnato La Seu. 

Tuttavia, è vero che Gaudì ha diretto uno dei tanti restauri della Cattedrale di Palma. L’ultimo in ordine di tempo, e probabilmente il più importante.

Oltre alla cattedrale, l’influenza di Gaudì è stata molto importante per Palma di Maiorca. Passeggiando per le vie del centro, ti imbatterai in una serie di edifici modernisti bellissimi,  che danno nell’occhio per le linee e i colori tipici del Modernismo Catalano.

Uno dei più famosi è Can Forteza Rey, nei pressi di Plaza Mayor, progettato dall’architetto Forteza Rey. Il caso vuole che il padre di Forteza lavorava come orafo durante i lavori alla cattedrale guidati da Gaudì nel 1905: non è improbabile che i due artisti, dunque, si siano incontrati.

Visitare la Cattedrale di Palma di Maiorca

Se visiti Palma, una visita alla Seu è d’obbligo. 

Ammirane l’esterno, passeggia sulle terrazze che sovrastano il Parc de la Mar, scopri le bellezze nascoste nei vicoletti del centro storico che si estende alle spalle della chiesa. E poi, ovviamente, entra nella cattedrale e se puoi sali in cima, alle Terrazas de la catedral, da cui la vista è semplicemente magica.

Orari Cattedrale di Palma di Maiorca

Gli orari di apertura della Cattedrale di Palma per le visite turistiche sono:

  • 1 aprile – 31 maggio: lunedì-venerdì dalle 10 alle 17.15
  • 1 giugno – 30 settembre: lunedì-venerdì dalle 10 alle 18.15
  • ottobre: lunedì-venerdì dalle 10 alle 17.15
  • 2 novembre – 31 marzo: lunedì-venerdì dalle 10 alle 18.15
  • tutto l’anno: sabato dalle 10 alle 14.15

La cattedrale rimane aperta nelle seguenti giornate festive:

  • 29 febbraio: Giornata delle Isole Baleari
  • 1 maggio: Festa dei lavoratori
  • 24 giugno: San Juan
  • 12 ottobre: Festa Nazionale

La cattedrale rimane chiusa nelle seguenti giornate festive:

  • 1 gennaio: Capodanno
  • 6 gennaio: Epifania
  • 20 gennaio: San Sebastian
  • giovedì santo, venerdì santo, lunedì dell’angelo
  • 15 agosto: Assunzione
  • 7 dicembre: Festa della Costituzione
  • 8 dicembre: Festa dell’Immacolata
  • 25 dicembre: Natale
  • 26 dicembre: Sanato Stefano
  • 31 dicembre: Vigilia di Capodanno

(fonte www.catedraldemallorca.org)

Biglietti Cattedrale di Palma di Maiorca

I biglietti possono essere acquistati sul posto.

Noi ti consigliamo, comunque, di comprare il biglietto salta fila in anticipo, cliccando sull’immagine qui sotto.

I prezzi per l’ingresso alla cattedrale di Palma di Maiorca sono:

  • 7€ adulti (con audio guida)
  • gratis bambini
  • gratis residenti
  • 12€ visita alle terrazze panoramiche

Cattedrale di Palma di Maiorca: Salta la Coda

Salta la coda alla cattedrale di Palma con un esclusivo biglietto per smartphone.
da 8€

Parcheggio Cattedrale di Palma di Maiorca

Vuoi parcheggiare la tua auto gratuitamente per visitare la cattedrale e il centro di Palma? Tanti auguri!

A parte gli scherzi, non è facile trovare parcheggi non a pagamento, specie nel periodo estivo.

Per fortuna, il centro di Palma è pieno di parcheggi sotterranei a pagamento che, se devi trascorrere una giornata a Palma, sono super convenienti. Uno dei quali, per altro, si trova proprio a due passi dalla cattedrale.

Il prezzo è di circa 2€ all’ora, con la possibilità di sostare 12 ore o più pagando 24,05€.

Orari messe della Cattedrale

Per visitare la cattedrale del mare senza pagare il biglietto naturalmente potrai scegliere di entrare in corrispondenza delle cerimonie.

Gli orari delle messe sono i seguenti:

  • da lunedì a venerdì: ore 9
  • sabato: ore 9 e ore 19
  • domenica e festivi: ore 9:55, ore 10:30, ore 12, ore 19

Cattedrale La Seu: eventi e curiosità

Storicamente, la cattedrale di Palma gioca un ruolo centrale nella vita dei “Palmesani”. In particolare, ci sono due eventi nel corso dell’anno che ogni residente di Palma ha evidenziati nel proprio calendario. Il Canto de la Sibila e la Fiesta de la llum.

Il Canto de la Sibila

Ogni vigilia di Natale nella cattedrale di Palma ha luogo un evento intenso e quasi magico.

Durante la messa Matines, anche chiamata Messa del Galloogni 24 dicembre un giovane, vestito con la tradizionale tunica, intona acappella il Canto de la Sibil·la. Una tradizione che dal 2010 è annoverata tra i Beni immateriali e Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’Unesco.

E una volta usciti dalla messa? La tradizione vuole che ci si rechi tutti insieme a tomar un chocolate (a bere una cioccolata) da Can Joan de s’Aigo, forse la pasticceria maiorchina più famosa.

Fiesta de la luz (la festa della luce)

2 febbraio e 11 novembre. Probabilmente no, ma se ti capitasse di trovarti a Maiorca in una di queste due date ritieniti molto molto fortunato.

Solo in questi due momenti dell’anno, infatti, a causa dell’orientamento particolare della Terra, si può ammirare il Vuit de la Seu.

Tra le 8 e le 9 della mattina, la luce del sole entra nel Roseton Principal, il rosone maggiore, in modo da proiettare perfettamente l’ombra colorata sulla parete opposta, proprio sotto al rosone minore.

Uno spettacolo cromatico davvero emozionante, che richiama ogni anno centinaia di persone da tutta l’isola: essenziale, quindi, svegliarsi presto e recarsi il prima possibile alle porte della cattedrale. Ogni anno, decine e decine di persone non vengono lasciate entrare e si perdono questo spettacolo!

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Piaciuto l’articolo? Se ti è stato utile, utilizza i pulsanti qui sopra per condividerlo sui tuoi social oppure lascia un commento qui sotto e ti risponderemo il più rapidamente possibile, grazie!

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments