La Cattedrale di Palma di Maiorca è il vero simbolo di Maiorca. Si chiama Catedral Basilica de Santa Maria ma tutti la conoscono come La Seu.

La sua posizione, letteralmente in riva al mare, ha qualcosa di poetico, un’immagine di cui non mi stancherò mai. Da ammirare passeggiando sul Paseo Maritimo, da cui si può apprezzare quella sorta di skyline che la Seu crea insieme al Palazza del Almudaina, alle palme e agli altri vicini edifici del centro storico.

Ma è da vicino che La Seu si offre in tutto il suo spettacolo: oltre alla maestosità dei suoi portali di accesso (il principale è il portale di Mirador un vero capolavoro gotico), da qui, dalle terrazze antistanti la cattedrale, potrai ammirare il panorama sul mare e sul Parc de La Mar. Semplicemente da perdere il fiato.

cattedrale palma de maiorca

La vista sulla cattedrale dal Parc de la Mar

La cattedrale di Santa Maria Maiorca è probabilmente l’edificio più fotografato di Palma, ma anche per noi locali La Seu è un punto di riferimento, una bellezza che non smette di sorprenderci.

In questo articolo troverai un po’ di informazioni utili riguardo la Cattedrale gotica di Palma di Maiorca: gli orari, il prezzo dei biglietti d’ingresso, la storia della cattedrale e alcune curiosità interessanti. Sapevi, ad esempio, che in due precisi momenti dell’anno all’interno della cattedrale ha luogo un gioco di luce molto particolare? Te ne parlo in fondo all’articolo!

 

Cattedrale di Palma: storia e caratteristiche

La costruzione della Cattedrale di Santa Maria inizia nel XIV secolo, quando il re Jaume I, in seguito alla riconquista della città da parte dei cristiani, decise di costruire la cattedrale dove sorgeva l’antica moschea, come spesso avveniva con le città conquistate.

La “Catedral de la Luz” che vediamo oggi, però, è il frutto di cambiamenti, modifiche e ristrutturazioni che si sono protratti sostanzialmente fino ai giorni nostri o quasi: l’ultima modifica porta il nome di Antoni Gaudì, un nome con cui avrai già familiarizzato se hai visitato Barcellona.

Lo stile architettonico della cattedrale è lo stile gotico levantino. Nel 1931 venne dichiarata Monumento Storico Artistico protetto e dal 1905 la Seu detiene il titolo di Basilica Minore.

insta tour palma

Palma de mallorca free walking tour

L’autore, in posa, con la cattedrale e il Rosone principale alle spalle. (Picture by Palma Insta Tour)

La Cattedrale sul mare

Una cosa che mi ha sempre affascinato della Seu è il suo rapporto col mare.

Mi spiego meglio.

Innanzitutto, la cattedrale si trova letteralmente sul mare. E nel passato lo era ancora di più. Fino agli anni 70, infatti, le mura che si estendono a pochi metri dalla cattedrale, terminavano direttamente in mare: in sostanza, la cattedrale era davvero a pochi metri dal mare.

Quando poi, per ragioni di viabilità, si decise di costruire il Paseo Maritimo, la strada che corre lungo il mare, venne adottata una soluzione a mio avviso particolarmente ben riuscita: il Parc de la Mar.

Oltre alla strada, infatti, venne installato questo enorme “lago”, che si estende davanti alla cattedrale, ornato con fontane, palme e zone dove passeggiare e rilassarsi. Inoltre, in continuità con la storia della cattedrale, venne riempito con acqua di mare.

Dando vita a quello che è tutt’ora uno dei luoghi più magici di Palma.

Ma in qualche modo, la cattedrale il mare se lo porta dentro. Non letteralmente, non troverai una spiaggia all’interno della cattedrale di Palma, non temere. Ma sai qual è il materiale con cui è costruita la cattedrale?

Come gran parte degli edifici di Maiorca, La Seu è fatta di pietra arenaria, la pietra che da secoli viene estratta sulla costa di Maiorca e che conferisce quel tipico colore marroncino alle case dell’isola. L’arenaria di Maiorca si chiama marés ed è una pietra composta da sabbia e materiali provenienti dal mare, come fossili marini.

Il rosone: l’Occhio del Gotico

rosone cattedrale mai

Una bella foto del rosone maggiore della Cattedrale. (Credit www.heatheronhertravels.com/

Quello della Cattedrale è il rosone gotico più grande del mondo, con i suoi 13 metri di diametro: non a caso viene chiamato Ojo del gotico, Occhio del gotico. Al suo interno, alternano un totale di 1.115 vetri: 197 pezzi gialli, 216 blu, 462 rossi e 240 verdi. Uno spettacolo cromatico che crea una perfetta stella di David.

La vetrata venne installata per la prima volta nel XVI secolo, ma è stato necessario ricostruire il rosone varie volte nel corso della storia: l’ultima delle quali durante la guerra civile spagnola del 1936, a causa della caduta di una bomba.

Portal del Mirador

È curioso il fatto che la porta principale della Cattedrale si trovi sulla “facciata sud”, quella che si rivolge verso il mare: ecco il perché del nome “Mirador”.

Il tema rappresentato nella decorazione è quello dell’Ultima Cena. Così come tutta la cattedrale, anche la costruzione del portal del mirador non fu immediata e non è possibile attribuirne la paternità a un solo scultore: Pere Morey, Jean de Valenciennes e Guillem Sagrera sono alcuni nomi degli artisti che si alternarono alla sua realizzazione.

Avvicinandoti al portale (purtroppo una cancellata non permette di farlo troppo) potrai scorgere le varie figure che prendono parte alla scena, nelle pose in cui siamo abituati a vederli.

L’Ultima Cena della Seu è considerato uno dei capolavori dell’architettura gotica spagnola.

Cattedrale Palma de Maiorca e Gaudì

La Cattedrale di Maiorca e Gaudì: che cosa accomuna questo capolavoro dell’architettura gotica e l’artista più importante del modernismo catalano?

Diciamolo subito: Gaudì non ha disegnato La Seu. 

Tuttavia, è vero che Gaudì ha diretto uno dei tanti restauri della Cattedrale di Palma. L’ultimo in ordine di tempo, e probabilmente il più importante.

È il 1904 quando il vescovo Pere Joan Campins assume Gaudì per ristrutturare l’interno della cattedrale. In particolare, il progetto di Gaudì riguardava, tra le altre cose, l’altare maggiore, sovrastato dal bellissimo baldacchino, sempre opera di Gaudì.

Ma guardandoti intorno, visitando la cattedrale, l’impronta di Gaudì è evidente: le vetrate, i disegni che adornano uno degli altari minori, l’uso della luce, con l’illuminazione elettrica attuale che fu progettato proprio dall’artista catalano.

Oltre alla cattedrale, l’influenza di Gaudì è stata molto importante per Palma di Maiorca. Passeggiando per le vie del centro, ti imbatterai in una serie di edifici modernisti bellissimi,  che danno nell’occhio per le linee e i colori tipici del Modernismo Catalano.

Uno dei più famosi è Can Forteza Rey, nei pressi di Plaza Mayor, progettato dall’architetto Forteza Rey. Il caso vuole che il padre di Forteza lavorava come orafo durante i lavori alla cattedrale guidati da Gaudì nel 1905: non è improbabile che i due artisti, dunque, si siano incontrati.

 

Visitare la Cattedrale di Palma di Maiorca

Se visiti Palma, una visita alla Seu è d’obbligo. 

Ammirane l’esterno, passeggia sulle terrazze che sovrastano il Parc de la Mar, scopri le bellezze nascoste nei vicoletti del centro storico che si estende alle spalle della chiesa. E poi, ovviamente, entra nella cattedrale e se puoi sali in cima, alle Terrazas de la catedral, da cui la vista è semplicemente magica.

👉🏻 La Cattedrale di Palma è una delle tappe del Walking tour di Palma di Viveremaiorca!

Clicca sul link per prenotare il tuo tour

 

Orari Cattedrale di Palma di Maiorca

Gli orari di apertura della Cattedrale di Palma per le visite turistiche sono:

  • 1 aprile – 31 maggio: lunedì-venerdì dalle 10 alle 17.15
  • 1 giugno – 30 settembre: lunedì-venerdì dalle 10 alle 18.15
  • ottobre: lunedì-venerdì dalle 10 alle 17.15
  • 2 novembre – 31 marzo: lunedì-venerdì dalle 10 alle 18.15
  • tutto l’anno: sabato dalle 10 alle 14.15

La cattedrale rimane aperta nelle seguenti giornate festive:

  • 29 febbraio: Giornata delle Isole Baleari
  • 1 maggio: Festa dei lavoratori
  • 24 giugno: San Juan
  • 12 ottobre: Festa Nazionale

La cattedrale rimane chiusa nelle seguenti giornate festive:

  • 1 gennaio: Capodanno
  • 6 gennaio: Epifania
  • 20 gennaio: San Sebastian
  • giovedì santo, venerdì santo, lunedì dell’angelo
  • 15 agosto: Assunzione
  • 7 dicembre: Festa della Costituzione
  • 8 dicembre: Festa dell’Immacolata
  • 25 dicembre: Natale
  • 26 dicembre: Sanato Stefano
  • 31 dicembre: Vigilia di Capodanno

(fonte www.catedraldemallorca.org)

Cattedrale di Maiorca biglietti

I biglietti possono essere acquistati sul posto.

I prezzi per l’ingresso alla cattedrale di Palma di Maiorca sono:

  • 7€ adulti (con audio guida)
  • gratis bambini
  • gratis residenti
  • 12€ visita alle terrazze panoramiche

Parcheggio cattedrale Palma di Maiorca

Vuoi parcheggiare la tua auto gratuitamente per visitare la cattedrale e il centro di Palma? Tanti auguri!

A parte gli scherzi, non è facile trovare parcheggi non a pagamento, specie nel periodo estivo.

Per fortuna, il centro di Palma è pieno di parcheggi sotterranei a pagamento che, se devi trascorrere una giornata a Palma, sono super convenienti. Uno dei quali, per altro, si trova proprio a due passi dalla cattedrale.

Il prezzo è di circa 2€ all’ora, con la possibilità di sostare 12 ore o più pagando 24,05€.

Orari messe della Cattedrale

Per visitare la cattedrale del mare senza pagare il biglietto naturalmente potrai scegliere di entrare in corrispondenza delle cerimonie.

Gli orari delle messe sono i seguenti:

  • da lunedì a venerdì: ore 9
  • sabato: ore 9 e ore 19
  • domenica e festivi: ore 9:55, ore 10:30, ore 12, ore 19

 

Cattedrale La Seu: eventi e curiosità

Storicamente, la cattedrale di Palma gioca un ruolo centrale nella vita dei “Palmesani”. In particolare, ci sono due eventi nel corso dell’anno che ogni residente di Palma ha evidenziati nel proprio calendario. Il Canto de la Sibila e la Fiesta de la llum.

Il Canto de la Sibila

Ogni vigilia di Natale nella cattedrale di Palma ha luogo un evento intenso e quasi magico.

Durante la messa Matines, anche chiamata Messa del Galloogni 24 dicembre un giovane, vestito con la tradizionale tunica, intona acappella il Canto de la Sibil·la. Una tradizione che dal 2010 è annoverata tra i Beni immateriali e Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’Unesco.

E una volta usciti dalla messa? La tradizione vuole che ci si rechi tutti insieme a tomar un chocolate (a bere una cioccolata) da Can Joan de s’Aigo, forse la pasticceria maiorchina più famosa.

 

axa-assicurazione-viaggio

Fiesta de la luz (la festa della luce)

 

 

 
 
 
 
 
View this post on Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 
 
 
 
 
View this post on Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

A post shared by Vivere Maiorca (@viveremaiorca) on

2 febbraio e 11 novembre. Probabilmente no, ma se ti capitasse di trovarti a Maiorca in una di queste due date ritieniti molto molto fortunato.

Solo in questi due momenti dell’anno, infatti, a causa dell’orientamento particolare della Terra, si può ammirare il Vuit de la Seu.

Tra le 8 e le 9 della mattina, la luce del sole entra nel Roseton Principal, il rosone maggiore, in modo da proiettare perfettamente l’ombra colorata sulla parete opposta, proprio sotto al rosone minore.

Uno spettacolo cromatico davvero emozionante, che richiama ogni anno centinaia di persone da tutta l’isola: essenziale, quindi, svegliarsi presto e recarsi il prima possibile alle porte della cattedrale. Ogni anno, decine e decine di persone non vengono lasciate entrare e si perdono questo spettacolo!

 

Altre cose da vedere nei dintorni

Se hai trovato almeno un po’ interessante quello che ti ho raccontato, posso chiederti un favore? Lascia un commento qui in basso! A te non costa nulla, ma ci aiuteresti moltissimo ad arrivare a più gente possibile. Grazie mille per il tuo aiuto!

⤵️⤵️⤵️

  1. Scarica GRATIS la guida a tutte le spiagge di Maiorca

Inserisci la tua mail!

Riceverai subito il Manuale con più di 70 spiagge di Maiorca tutte da scoprire.

Inoltre, ti iscriverai alla mia newsletter: ogni tanto ti invierò consigli, offerte e informazioni su Maiorca! 😁

👉 Scopri la Guida alle spiagge

In questo sito usiamo Cookies, che non sono biscotti al cioccolato 🍪, in questo caso, ma piccole tracce del tuo passaggio, utili per offrire una migliore esperienza all’interno del sito. Accetta per proseguire a navigare su VivereMaiorca 😀

Per saperne di più leggi qui Cookie policy