fbpx

Es Trenc

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Tra le spiagge da vedere assolutamente a Maiorca non può mancare Es Trenc. È in un certo senso l’ultima spiaggia vergine di Maiorca, o almeno l’unico arenile risparmiato dall’urbanizzazione. Una distesa di sabbia che pare infinita, immerso letteralmente nel nulla, o meglio, nella natura più incontaminata.

Ufficialmente si divide in due spiagge: Ses Covetes Ses Salines, più a ridosso dell’urbanizzazione di Colonia Sant Jordi. Tra le spiagge di Palma di Maiorca e vicinanze, credo che Es Trenc sia la più adatta per le famiglie, mantenendo comunque quell’aspetto selvaggio che tanto ci piace!



Niente rocce, niente pinete, solo sabbia e acqua cristallina fino all’orizzonte. Lunga 4 chilometri, a Es trenc si alternano grossi tratti liberi, anche per nudisti, e zone attrezzate, con la possibilità di noleggiare ombrelloni e lettini.

Ci sarà un motivo se la chiamano “I Caraibi di Maiorca”, no? È una delle mie spiagge preferite, una delle prime che cerco di visitare ogni anno. Scopriamo di più su Es Trenc Spiaggia: in questo articolo ti parlerò un po’ in dettaglio di questa meraviglia della Maiorca sud-est.

Come si arriva ad Es Trenc? Si può raggiungere in bus? Ci sono servizi e ristoranti sulla spiaggia?

Indice articolo

Playa de Es Trenc: servizi e informazioni

Superficie: sabbia/roccia
Bar: no
Docce: no
Parcheggio: 600m
Bagnino: no

Come arrivare a Es Trenc?

La Platja d’es Trenc si trova a poco più di 6 chilometri da Colonia de Sant Jordi, un villaggio pescatore che a me piace molto, molto tradizionale.

Siamo nel sud-est di Maiorca, nel comune di Campos, tra Santanyi e Cala d’Or. Palma ed Es Trenc distano circa 50 chilometri e ci sono diversi modi per raggiungere la spiaggia.

Arrivare in auto: mappa Palma - Es Trenc

Noleggiare un auto è il modo migliore per muoversi a Maiorca, avendo libero accesso anche agli angoli può nascosti dell’isola. Inclusa Es Trenc: per arrivare qui ci sono diverse opzioni.

  • Passare da Ses Covetes e Campos, con la strada Ma-6030 verso Sa Rapita e da qui seguire in direzione Es Trenc.
  • Arrivare al parcheggio di Colonia de Sant Jordi, dal quale arriverai alla playa con una passeggiata lungo la riva.
  • La soluzione più comune è quella di arrivare al parcheggio proprio attaccato alla spiaggia. Attenzione però: la strada per arrivarci è stretta e sterrata e passa di fianco alle saline “Flor de Sal” di Es Trenc. Specie in estate, questo percorso può essere un po’ complicato. Il parcheggio è a pagamento, con un costo di 7€ al giorno. Parola d’ordine? Madrugar! Perché i posti sono limitati e, in alta stagione, finiscono in fretta!

In Bus

Una soluzione più economica è arrivare a Es Trenc coi mezzi pubblici. Da Palma, la linea di riferimento è la 530 della Tib, in partenza dalla Estacion Intermodal. Il prezzo del biglietto è di 3,90€ (in auto spenderesti almeno 6€ solo di parcheggio). Unico aspetto negativo, purtroppo, gli orari: l’ultimo autobus è alle 18.40, che vuol dire, in estate, perdersi il tramonto. Ne vale davvero la pena?

Cosa fare e cosa vedere a Es Trenc

Es Trenc è un classico, un must seen di Maiorca, specie se alloggi a Palma. Non so se è per il fondale o per qualche altro motivo, ma l’impressione che ho ogni volta che ci vado è qui ci sia il mare più pulito di tutta Maiorca. Forse è davvero solo una mia impressione, ma il colore e le sfumatore di queste acque ricordano davvero un paradiso polinesiano. Ecco qualche consiglio e qualche curiosità:

  • Madrugar: ossia “svegliarsi presto”. Un po’ perché l’alba a Es Trenc è un’esperienza mistica che aiuta a trovare se stessi. Un po’ perché, in estate, la spiaggia si affolla molto e diventa difficile anche solo arrivare al parcheggio.
  • Alghe: “sì, siamo andati a Es Trenc ma era pieno di alghe”. Non sai quante volte me lo sono sentito dire. Queste “alghe”, però, sono in realtà “Poseidona Oceanica”. Una pianta non carina da trovarsi tra i piedi quando facciamo il bagno, è vero. È però un indicatore naturale della qualità delle acque. A inizio e a fine stagione estiva, comunque, la spiaggia viene ripulita completamente.
  • Ombra: a Es Trenc, sostanzialmente, non c’è. Quindi crema solare in borsa e, se possibile, porta con te un ombrellone. Noleggiarlo sulla spiaggia costa intorno ai 15€. Mi raccomando, col sole non si scherza!
  • Bunker: ce ne sono diversi su questo tratto di costa, costruiti dal dittatore Franco. Alcuni sono molto suggestivi e potrai anche salire sul tetto, per scattare qualche foto dall’alto. La cosa curiosa, è che quelle che ora appaiono come una sorta di “case”, originariamente erano quasi completamente sotto terra. Negli anni, però, la spiaggia è cambiata e i bunker sono stati completamente scoperti.

La zona migliore di Es Trenc

Non è facile individuare la zona migliore di Es Trenc, fondamentalmente perché l’intera spiaggia è meravigliosa e non c’è una zona in particolare dove l’acqua è più pulita.

Ad ogni modo, l’errore da evitare (e che purtroppo molti fanno) è quello di fermarsi nella zona antistante il parcheggio centrale di Es Trenc. Quest’area è quella più affollata e dove più si concentra la poseidonia.

Quindi, una volta arrivati sulla spiaggia dal parcheggio centrale, ti consiglio di camminare verso destra per una decina di minuti: raggiungerai la zona del chiringuito del Medio de Es Trenc, dove troverai quella “passerella” in pietra della foto qui sotto. Questa zona, appena prima dell’area nudista, è una delle più tranquille.

In alternativa, se vieni da Ses Salines, supera la zona attrezzata e raggiungi il primo bunker. Questa zona solitamente è tranquilla e priva di poseidonia.

Alloggiare a Es Trenc

Una vacanza a due passi dalla spiaggia più caraibica di Maiorca: non male come idea, vero?

Sicuramente alloggiare a Colonia Sant Jordi è la scelta migliore! Qui troverai tantissimi hotel e b&b di ogni tipo, dai quali potrai raggiungere facilmente la spiaggia di Es Trenc.

Noi, in particolare, consigliamo l’hotel Villa Chiquita, una piccola perla a due passi da Es Trenc. Un hotel di un certo livello, per una vacanza in pieno relax. Abbiamo a disposizione un codice sconto per Villa Chiquita. Visita la pagina specifica dell’hotel per scoprirlo!

Altre soluzioni nelle vicinanze sono Sa Rapita (dove ci sono tantissime case e appartamenti turistici), Ses Salines (che però è davvero minuscola) o, più all’interno, il pueblo di Ses Salines.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Piaciuto l’articolo? Se ti è stato utile, utilizza i pulsanti qui sopra per condividerlo sui tuoi social oppure lascia un commento qui sotto e ti risponderemo il più rapidamente possibile, grazie!

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • [instagram-feed]
    Cerca...