Pollença e Port de Pollença

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Pollença (Pollensa in italiano e spagnolo) con il suo porto Port de Pollença, è certamente uno dei pueblos (borghi) più belli da vedere a Maiorca, nonché una delle zone più gettonate dove alloggiare a Maiorca.

Una zona tranquilla, nel nord di Maiorca, dalla parte opposta rispetto a Palma, non lontano da Alcudia. Un borgo medievale con una storia millenaria, circondato da bellissime spiagge e una natura meravigliosa.



In questo articolo troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno riguardo Pollensa e Port de Pollensa: ti consiglieremo cosa vedere a Pollensa, le principali spiagge nelle vicinanze e ti spiegheremo per quali motivi Pollença è un’ottima scelta dove alloggiare durante il tuo viaggio a Maiorca (e per quali, invece, non lo è).

Allora, che dici: andiamo a Pollensa?

Indice articolo

Cosa fare e cosa vedere a Pollensa

Prima di tutto, dobbiamo fare una distinzione tra Pollença Port de Pollença, perché non sono la stessa cosa. Pollença è il pueblo, il borgo, il centro cittadino che si trova nell’entroterra, a circa 9 chilometri dal mare. Come spesso accade con i pueblos di Maiorca, Pollensa ha anche il suo port, la sua urbanizzazione sul mare, in passato abitata principalmente da pescatori: il Port de Pollença.

Il Port de Pollença oggi è una zona turisticamente molto attrezzata, frequentata principalmente da un turismo familiare britannico, ma che mantiene ancora parte del fascino e delle caratteristiche del passato. La sua posizione è una delle più suggestive dell’isola, stretta tra il Cap de Pinar e il Cap de Formentor, uno dei luoghi più incredibili dell’intera isola!

Ok, ma c’è qualcosa da vedere a Pollensa? Claro!

Consigliamo sempre una visita a Pollença durante il tuo viaggio a Maiorca. Una passeggiata in questo pueblo medievale, fatto di case di pietra, stretti vicoli e (come vedremo) lunghe scalinate, ti permetterà di immergerti nella vera Maiorca. Ecco i principali punti di interesse di Pollensa.

  • Ponte Romano: comunemente chiamato il Pont Romá, è un antico ponte la cui origine è in realtà incerta. Innanzitutto: sì, i romani arrivarono a Maiorca nel 123 a.C., con il console Quinto Cecilio Metello, e uno dei primi insediamenti che costruirono sull’isola si chiamava Pollentia e si trovava nel nord dell’isola. Tuttavia, quella Pollentia non è l’attuale Pollensa (da cui, evidentemente, deriva il nome). E lo stesso Ponte Romano, chiamato così per la sua struttura che richiama evidentemente gli antichi acquedotti romani, non si sa se sia davvero di origine romana o se risalga al periodo in cui Pollença era governata dai Cavalieri Templari. Rimane comunque un posto da vedere, che per molto tempo era l’unico punto nell’arco di svariati chilometri in cui era possibilie attraversare il torrente Sant Jordi.
  • Plaza Mayor: è la piazza nuova di Pollensa, dove si trova la chiesa principale, Iglesia de la Mare de Déu dels Àngels, costellata di bar e ristorantini sempre frequentati. Siamo in un pueblo, ma la Plaza Mayor ti assicuriamo che è sempre vivace e molto frequentata!
  • Il Calvari: è forse l’attrazione principale di Pollensa. Una lunga scalinata, nel mezzo del borgo, di 365 scalini, che porta a una piccola cappelletta che offre una vista spettacolare sul centro cittadino e sulla baia di Pollensa. Tutti i maiorchini hanno salito le scale del Calvari almeno una volta nella vita! Qui, per altro, ha luogo uno degli eventi più sentiti della pasqua maiorchina: il Davallament. Si tratta della deposizione di Cristo: un gruppo di frati, in cima al Calvari, toglie il corpo di Cristo dalla croce e lo porta in processione giù dalle scale del Calvari, fino alla chiesa del borgo. Il tutto, di notte (illuminati solo da fiaccole) con tutti gli abitanti di Pollença (e non solo) che assistono in silenzio. Un momento emozionante e molto sentito dai maiorchini.
Calvari Pollensa
L'autore, ormai stremato, in arrivo in cima al Calvari, una delle cose più belle da vedere a Pollença
  • Santuari de Santa Maria: altro santuario con vista panoramica, questa volta sul Puig de santa Maria. Molto suggestivo.
  • Port de Pollença: non c’è nulla di particolare da vedere al Port, ma una passeggiata, un aperitivo in riva al mare guardando Formentor è qualcosa che ci sentiamo comunque di consigliare! 
  • Formentor: Pollensa è l’ultimo centro abitato prima di arrivare a Formentor, la magica penisola che si chiude con il famosissimo faro! Leggi il nostro articolo dedicato e scopri cosa vedere al Cap de Formentor!

Vuoi conoscere tutte le spiagge dell’isola? Iscriviti alla newsletter e ricevi gratis la nostra “Guida a tutte le Spiagge di Maiorca”

popguida

Spiagge Pollensa: dove andare al mare?

Nella zona di Pollensa, non mancano certo le spiagge

D’altronde, lo diciamo spesso, il nord di Maiorca ci regala sempre emozioni, con spiagge pazzesche, principalmente lunghe e sabbiose

Andiamo a vedere dove andare al mare a Pollensa:

  • Le spiagge del Porto di Pollensa: anche se si tratta a tutti gli effetti di un porticciolo, il mare da queste parti è bellissimo. Nel Port de Pollensa ci sono di fatto 3 spiagge. La Playa del Port de Pollensa, la principale, più grande, la Playa de Albercrutx, più piccola, e la minuscola Platjola, in fondo al Port de Pollença, dopo il piccolo aerodromo militare.
  • Cala Sant Vicenç: uno dei posti più amati dai Pollentini dove andare al mare è la piccola urbanizzazione di Cala sant Vicenç. O almeno, lo è in bassa stagione, dato che in estate si riempe di turisti, con grossi hotel barbaramente costruiti a due passi dalle spiagge. Su Cala Sant Vicenç esistono tre spiagge: Cala Barques, la spiaggia principala, la minuscola Cala Clara Cala Carbó.
  • Cala Boquer: una delle calette più incredibili del nord di Maiorca. Una vera perla, selvaggia e isolata, come piace a noi. Per arrivare, però, c’è da camminare abbastanza (almeno 45 minuti) su un sentiero completamente al sole. Ma si sa: a Maiorca, le cose più belle vanno conquistate!
  • Le spiagge di Formentor: sulla penisola di Formentor si trova la mitica Platja de Formentor e le piccole Cala Figuera e Cala Murta. 
Cala Sant Vicenç Pollensa
Cala Sant Vicenç, nello specifico Cala Barques

Alloggiare a Pollença: pro e contro

Scegliere di soggiornare nella zona di Pollensa durante il tuo viaggio a Maiorca ti permetterà di esplorare il nord dell’isola con una certa comodità. Formentor, Alcudia, ma in fondo anche Cala Rajada e Sa Calobra, sono facilmente raggiungibili da qui.

Naturalmente, sarà un po’ più scomodo visitare il sud dell’isola, anche se Palma, in fondo, dista solo 40 minuti in auto.

Anche qui va fatta una distinzione: alloggiare nel pueblo di Pollensa è una scelta molto diversa rispetto al Port, sia come distanza dal mare che come tipo di turismo.

Dormendo a Pollensa pueblo, vivrai un’esperienza tipica maiorchina, in un centro cittadino frequentato, naturalmente, principalmente da gente del posto.

Il Port, invece, ti permetterà di dormire comodamente vicino al mare e alla spiaggia, ma in una zona molto più turistica, frequentata principalmente da turisti inglesi (anche se la zona è dedita a un turismo per lo più di famiglie, ben diversa rispetto alla movida senza freni di Magaluf).

Vivere Maiorca
Vivere Maiorcaconsiglia...
Read More
Qualche hotel a Port de Pollença:

Hotel Eolo
Aparthotel Duva & Spa
Puerto Azul Suite Hotel

Come arrivare a Pollença da Palma e dall'aeroporto

Raggiungere Pollença da Palma in auto è semplicissimo. Basterà prendere l’autostrada Ma-13 in direzione Alcudia, per poi uscire in direzione Pollensa.

Coi mezzi, l’autobus di riferimento è il 301, che parte dalla Estacion Intermodal di Palma, la stazione in Plaza de España.

Se alloggi a Pollensa o Port de Pollensa, esistono vari servizi di transfer che ti porteranno direttamente al tuo hotel: puoi cercare la soluzione migliore sul sito di Shuttle Direct.

Attività ed escursioni a Pollença

La baia di Pollensa, per la sua particolare esposizione al vento, è una delle zone principali per quanto riguarda gli sport acquatici. 

Sulla strada tra Alcudia e Pollensa, vedrai spesso centinaia di windsurferkitesurfer. E a Port de Pollensa, di conseguenza, è pieno di negozi e scuole di sport acquatici, dove potrai prenotare escursioni e lezioni.

Dove mangiare a Pollensa?

Capitolo ristoranti e posti dove mangiare a Pollença.

Se il Port de Pollensa è pieno di quelle che noi chiamiamo trappole per turisti, che siamo sicuri saprai riconoscere, il pueblo ha invece un’offerta più local e tradizionale, con alcuni locali davvero interessanti.

Nei dintorni della Plaza Mayor di Pollensa troverai diversi bar e trattorie dove mangiare pa amb oli, croquetas, tortillas de patatas ma, perché no, anche qualche buona paella.

Qualche nome? Celler El Molì, posto super tradizionale maiorchino, Eu Centro e la Font del Gall.

Ottimi anche i piatti della Merceria, un locale molto carino dove troverai anche ottimi piatti italiani.

Molto di moda negli ultimi anni il ristorante Terrae, nel Porto di Pollensa, che propone un concetto di cucina 100% sostenibile e locale.

Comunque, passeggiando nelle vie del borgo, troverai decine e decine di baretti e locali dove fermarti, per una caña e qualche tapas. Quale modo migliore di vivere Maiorca?

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Piaciuto l’articolo? Se ti è stato utile, utilizza i pulsanti qui sopra per condividerlo sui tuoi social oppure lascia un commento qui sotto e ti risponderemo il più rapidamente possibile, grazie!

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments