Palma di Maiorca Spiagge

migliori spiagge di Maiorca

Le Spiagge da vedere a Maiorca

Quali sono le spiagge più belle di Maiorca? Rispondere non è facile: sull’isola si contano circa 300 spiagge di ogni tipo, distribuite sui suoi 550 chilometri di costa.

Ognuno ha i suoi gusti e le sue esigenze in termini di spiagge e a Maiorca c’è un po’ di tutto: c’è chi preferisce gli arenili di sabbia bianca, chi ama le calette di roccia inaccessibili e solitarie, come le spiagge della Sierra de Tramuntana, o chi ancora preferisci le spiagge con chiringuito, bar, servizi… Maiorca, e in Spagna in generale, non esistono spiagge private. Niente “Lidi” o “Bagni” accessibili solo a pagamento. Salvo alcune spiagge accessibili solo attraverso hotel, tutte le spiagge a Maiorca sono gratis! 

Ben 60 delle spiagge dell’isola sono sono state insignite, nel 2018, della Bandiera Blu che premia quei tratti di costa che rispettano i requisiti riguardanti qualità dell’acqua e servizi offerti. Insomma, a Maiorca il mare è sempre pulito e avrai davvero l’imbarazzo della scelta in quanto a spiagge.

 

Dove andare al mare a Maiorca?

Non ci sono solo le spiagge di Palma di Maiorca: anzi, i tratti di costa più belli dell’isola si trovano spesso lontani dalla capitale e sarà necessario spostarsi per svariati chilometri per raggiungerle. Uno sforzo che, te lo assicuro, vale la pena! Come puoi vedere dalla mappa delle spiagge qua sotto, non c’è un lato dell’isola migliore di un altro.

Booking.com

Spiagge del nord: dune e sabbia bianca.

Il versante nord di Maiorca è caratterizzato da larghe spiagge bianche e sabbiose, spesso attrezzate con tutti i servizi. Per questo, questa è la zona preferita dal turismo familiare: Cala Ratjada, Playa de Muro, Alcudia, tutte zone piuttosto tranquille, ideali per andare in vacanza coi bambini.

Tutta la costa nord in generale ha una conformazione più “piatta”, con spiagge bianche estese e di dune. Il motivo è l’azione della tramontana che soffia da nord, motivo per cui spesso le spiagge del nord sono più ventilate e le preferite dai surfisti. Il mare:, manco a dirlo, è sempre trasparente, calmo e pulito.Ecco alcune delle spiagge da vedere della Maiorca settentrionale.

Spiagge del Sud: rocce e calette da sogno

Maiorca cambia completamente quando ci spostiamo dalla costa nord a quella meridionale. Specie nel versante sud occidentale, le spiagge sono principalmente piccole calette che si aprono tra le rocce della Sierra de Tramuntana, dando vita a luoghi davvero idilliaci.

Anche la costa sud-orientale ha una conformazione simile: l’unica baia lunga presente nel sud di Mallorca è Es Trenc. Per il resto, troviamo tante piccole cale incastrate tra le rocce, spesso comunque ricoperte di sabbia bianca e accessibili senza grossi problemi. Ecco alcune delle spiagge da vedere assolutamente!

Spiagge Maiorca Cartina

 

 

Le 19 migliori spiagge di Maiorca

Allora, pronto a scoprire quelle che, per me, sono le spiagge assolutamente da vedere a Maiorca? In questa pagina troverai tutte le migliori località consigliate dove andare al mare a Maiorca. Ovviamente, con tanto di foto delle spiagge, informazioni utili e di carina!

Vederle tutte è praticamente impossibile anche per chi vive sull’isola, ma dato che l’anno scorso ho fatto il primo bagno a febbraio e l’ultimo a novembre, diciamo che ho avuto modo di girare abbastanza. Le distanze non sono mai eccessive e, salvo alcune calette davvero nascoste, sono tutte facilmente raggiungibili da qualsiasi parte dell’isola.

 

1. Calo Des Moros

Calo des Moros

La miglior spiaggia della costa est di Maiorca e dista circa 40 minuti di auto da Palma. Un piccolo arenile vergine scavato nella roccia, protetto dalle onde. Hai presente le immagini delle barche che sembrano volare sull’acqua? A Calo des Moros quest’effetto ottico è all’ordine del giorno. In tutto ci sono due spiagge, una sabbiosa e l’altra di rocce.

C’è poco da dire: è la mia spiaggia preferita, immersa nella natura più selvaggia. Ogni volta che qualcuno viene a trovarmi la prima tappa del tour delle bellezze di Maiorca è sempre questa.

Cosa consiglio:

  • Arrivare presto. La spiaggia è piccola e si popola rapidamente.
  • Parcheggiare nel vicino parcheggio gratuito (600 metri). Le multe per chi parcheggia nella strada adiacente alla spiaggia sono salatissime!

【Leggi il nostro articolo dedicato a Cala des Moros: cosa vedere, mappa, foto e informazioni.】

 

2. Es Trenc

es Trenc Maiorca

Secondo molti, la spiaggia più bella di Maiorca, sicuramente la più famosa. Sabbia bianca e acqua cristallina, ma cristallina davvero! Due chilometri di larghezza, mentre la distanza che separa il bagnasciuga dalla pineta circostante è minima. Un paradiso, e anche il tragitto per arrivarci è meraviglioso: considera che si tratta di una zona totalmente selvaggia. Il consiglio è quello di andarci in bassa stagione, anche se, come mi è capitato spesso, potresti trovare l’arenile ricoperto di alghe. In realtà queste alghe, della specie “Posidonia Oceanica”, vengono ripulite a inizio estate, sono un ottimo “bio-indicatore” che accerta la grande qualità dell’acqua.

Cosa consiglio:

  • Madrugar!. Ossia, svegliarsi presto e arrivare di buon’ora. Questo vale un po’ per tutte le spiagge più famose, specie in alta stagione. Ma qui c’è un motivo in più: il sole che sorge dietro l’arcipelago di Cabrera è uno spettacolo unico.
  • Procurati un ombrellone e la crema solare: è una distesa di sabbia senza neanche un centimetro di ombra!
  • Non preccouparti delle alghe: si tratta della Poseidona Oceanica, un indicatore naturale della qualità delle acque. Se vai a inizio o a fine estate potrebbero essercene un po’. Danno un po’ fastidio, è vero, ma non è il caso di fare gli schizzinosi!

【Leggi il nostro articolo sulla Spiaggia di Es Trenc

 

3. Cala Mondragò

Cala Mondrago

Altra spiaggia della costa est, non lontano dalla precedente. Cala Mondragò si trova all’interno di un Parco Naturale, sicuramente uno dei posti più incantevoli di tutta l’isola. È protetta da una vasta pineta ed è formata da due arenili, collegati da un sentiero che costeggia la parete di roccia, dove è presente un ristorante e un chiringuito che vende (a peso d’oro, per la verità) frutta fresca e cocktail rinfrescanti.

La spiaggia principale (Cala S’Armador) è piuttosto larga. Ovvio, in alta stagione è affollata, come capita con un po’ tutte le spiagge dell’isola, però un angolino dove piazzarsi lo si trova sempre facilmente. Proseguendo la passeggiata all’interno della pineta, si raggiungono le più selvagge (e piccoline) .

Cosa consiglio:

  • Proseguire la passeggiata all’interno della pineta, raggiungendo le più selvagge Calo des Burget e Sa Marador.
  • Nei pressi del parcheggio (che è a pagamento, 5€ tutta la giornata) c’è un piccolo box informazioni. Fatti raccomandare qualche percorso all’interno del parco naturale…se non fa troppo caldo!

【Leggi il nostro articolo approfondito sulla Spiaggia di Cala Mondrago

 

4. Cala Formentor

Cala Formentor

Iniziamo col dire che Formentor, nell’estremo nord dell’isola, è uno dei luoghi da vedere assolutamente a Maiorca. È una penisola, che termina con un faro che offre il tramonto più bello di tutta Maiorca. Prima di raggiungere il faro (che in estate non è raggiungibile in auto), troverai le discese a diverse calette.

Una di questa è Playa Formentor, la più larga (circa 1 chilometro) e l’unica spiaggia sabbiosa della zona. Credo sia un buon compromesso, magari per le famiglie che non vogliono rinunciare a una piccola escursione, ma che cercano una spiaggia dove i bambini possano giocare tranquillamente. L’acqua, che te lo dico a fare, è sempre calma e trasparente. Chiaro, siamo a Maiorca!

【Leggi il nostro articolo su Cala Formentor: cosa fare, come arrivare e cosa vedere!】

 

5. Cala Deia

Cala Deia Foto

Piccola spiaggia semicircolare che fa parte di uno dei villaggi più belli della Tramuntana. Un’insenatura 100% ciottoli e scogli, selvaggia ma facilmente raggiungibile in auto. C’è anche un ristorante con una piccola terrazza: un po’ turistico, ma si mangia molto bene, e la vista è fantastica. Mi piace perché è un ottimo compromesso: tipica caletta vergine della Sierra de Tramuntana, che però si raggiunge facilmente, senza lunghe passeggiate o escursioni.

【Leggi qui l’articolo per avere più informazioni sulla bellissima Spiaggia di Cala Deia

 

6. Sa Calobra

Playa Sa Calobra

Passiamo alla sponda ovest di Maiorca. Qui si trovano le spiagge della Tramuntana, insenature naturali tra le rocce, quelle che più mi piacciono. Sa Calobra è un fiordo naturale, raggiungibile in escursione o anche in auto, con la strada piuttosto tortuosa e lunga che dal lago di Gorg Blau scende fino alla costa. In entrambi i casi, ne varrà la pena! Si parcheggia comodamente, si cammina una decina di minuti, passando anche attraverso un piccolo tunnel nella roccia. Fantastica!

【Leggi qui l’articolo per avere più informazioni sulla bellissima Spiaggia di Sa Calobra

 

7. Cala Esmeralda

Cala Esmeralda Mallorca

Questa è una delle tante calas che fa parte di Cala D’or. Cala D’or è una zona un po’ particolare della costa orientale di Maiorca, fu una delle prime urbanizzazioni turistiche. L’idea era quella di ricreare un’immagine che ricordasse un po’ Ibiza, predominata da case bianche. Oggi è una zona molto turistica, piena di hotel e sinceramente non mi fa impazzire. Sono gusti, suppongo.

Comunque, Cala D’Or è formata da tante piccole insenature, la più carina delle quali è Cala Esmeralda. I locali la chiamano Caló des Corrals. Mi piace il fatto che hotel e appartamenti si siano mantenuti a una certa distanza dalla spiaggia. L’unico edificio a ridosso della caletta è un piccolo ma delizioso bar, con balcone e tavoli all’aperto: il panorama è fantastico!

Cosa consiglio:

  • Già che sei da queste parti, ti consiglio di fare un salto anche alle calette vicine, come la splendida Cala d’Egos
  • Lo spazio è poco. Come sempre: chi prima arriva, meglio alloggia!

【Leggi il nostro articolo dedicato a Cala Esmeralda, con tutte le informazioni per te!】

 

8. Playa de Muro

Playa de Muro maiorca

È la spiaggia della Baia di Alcudia, totalmente diversa rispetto alle spiagge del sud, piccole e selvagge. È la spiaggia più famosa del nord di Maiorca, lunga circa 7 chilometri e circondata da una pineta. Sabbia, fondale che digrada dolcemente, adatta alle famiglie e ai bambini.

Ci sono campi per giocare a beach volley e tante attrazioni, come il classico “bananone”, le moto d’acqua e la possibilità di fare windsurf. Cosa ne penso di Playa de Muro? Secondo me è una bellissima spiaggia, perfetta per passeggiare sul bagnoasciuga e divertirsi con gli amici.
Cosa consiglio:

  • Non puoi andartene da Maiorca senza aver fatto la classica foto al lungo pontile in legno, il simbolo di Playa de Muro
  • Nonostante la distanza, è molto facile raggiungere questa spiaggia da Palma. Dovrai prendere l’autobus 351 e il tragitto dura meno di un’ora.

【Leggi qui l’articolo per saperne di più su Playa de Muro

 

9. Cala Ratjada

cala ratjada mallorca

Un piccolo villaggio del nord-est di Maiorca, che costituisce il punto più vicino a Minorca. Il paesino in sè è carino, anche se un po’ turistico. La meraviglia, però, sono le spiagge vicine. A sud c’è Sa Pedruscada, una piccola insenatura con un antico molo, circondato da case di pescatori. Sulla punta potrai ammirare Cala Gata, selvaggia e rocciosa, mentre poco più a nord si trova una delle mie preferite. Cala Agulla (o cala des Aguila).

【Leggi qui l’articolo per avere tutte le informazioni su Cala Agulla
【Qui invece trovi l’articolo su Cala Mesquida

Cosa consiglio:

  • Camminare, partendo da Cala Ratjada, verso Cala Agulla. Una piccola escursione di 20 minuti, tra rocce e pini marittimi. Apprezzerai ancora di più il paradiso che ti si aprirà davanti una volta raggiunta la spiaggia!
  • Visitare il porto di Cala Ratjada, che è uno dei principali di questo tratto di costa. Da qui, partono numerose escursioni via mare verso le spiagge più nascoste del nord-est di Maiorca!

 

 

10. Cala Varques

Cala Varques

Tipica spiaggia vergine, un po’ il prototipo delle spiagge di Maiorca. Sabbia bianca, circondata da natura e rocce a picco sul mare. Si trova nei pressi di Manacor, non molto frequentata data la difficoltà nel raggiungerla: si parcheggia a circa 30 minuti di cammino dall’arenile, una piccola passeggiata in mezzo alla splendida pineta.

Ti consiglio di portae con te un paio di scarpette: fare questa passeggiata in infradito non è il massimo. Tra l’altro, dalla spiaggia si può raggiungere il Ponte Naturale, a Es Calò Blanc. Uno dei posti più fotografati dell’isola.Cosa consiglio:

  • Porta con te un paio di scarpe da ginnastica o da trekking, perché dal parcheggio all’arenile in infradito non è comodissimo.
  • Il simbolo della zona è poco distante dalla spiaggia ed è il Ponte Naturale di Es Calò Blanc, uno dei posti più fotografati di Maiorca. Da vedere!

【Leggi qui l’articolo per saperne di più su Cala Varques

 

11. Sant Elm

Sant Elm spiaggia

All’estremo sud-ovest di Maiorca, proprio di fronte all’isola di Sa Dragonera, raggiungibile in traghetto proprio da Sant Elm. È una zona piuttosto turistica, ma comunque affascinante. Il paese è carino, molto chic, e la spiaggia è sabbiosa e attrezzata. È facilmente raggiungibile da Palma e da Magaluf, anche in autobus, e si parcheggia proprio a due passi dall’ingresso. Un motivo per andarci? Credo che insieme a Formentor e al Mirador de Sa Foradada, questo sia il posto più bello dove ammirare il tramonto a Maiorca.

 

12. Ses Illetes

Se alloggi a Palma de Maiorca, questa è la spiaggia migliore di Palma di Maiorca. Si arriva direttamente dal centro di Palma con l’autobus numero 3 e, passata Cala Major, si arriva a questa che è una delle spiagge preferite dai Palmesani. Se non disponi di un mezzo proprio, Illetes è la scelta migliore per una giornata al mare. In realtà è composta da tre spiagge: Illetas (la più grande), Cala Oli e Cala Comtesa.

13. Cala Marmols

Uno dei tesori nascosti di Maiorca, una splendida cala di sabbia bianca come il marmo, da cui il nome, che si cela sul lato sud-est dell’isola. Protetta dalle correnti, l’acqua è sempre calma e trasparente.

La il bello di Cala Marmols è il tragitto per arrivarci. Non si può raggiungere in auto, infatti ma soltanto via mare o via terra. In particolare sono due i percorsi possibili da un’ora e mezza circa, entrambi bellissimi.

  • Da Cala S’Almunia: si cammina quindi verso sud, lungo un sentiero di circa 6 chilometri che parte dalla scogliera e si addentra nell’entroterra.
  • Dal Faro di Ses Salines: da sud a nord, anche qui il sentiero è lungo circa 6 chilometri. Un’escursione prevalentemente costiera, con panorami incredibili.

Qualsiasi percorso sceglierai, ricordati che sulla spiaggia e lungo il sentiero non troverai nessun tipo di servizio, quindi il consiglio è quello di portare con te tutto il necessario: acqua, cibo e magari un cappellino per proteggersi la testa dal sole!

 

14. Cala Llombards

foto di playa llombards

Ancora costa di Levante, non lontano dalle già citate Cala Marmols e Calo des Moro. Si scende una scalinata, tra case e villette panoramiche e si arriva a Cala Llombards.

La sua sabbia ha un colore tendente al rosa, l’acqua è semplicemente cristallina.

Le sue caratteristiche principali? Le due pareti rocciose laterali che racchiudono la spiaggia. Ci sono due punti perfetti per fare i tuffi e i tipici “garage” per barche, usate ancora oggi dai pescatori che abitano nel pueblo di Cala Llombards.

Perché andarci? Perché non ha nulla da invidiare alle spiagge vicine: più famose ma anche più affollate. Cala Llombards, invece, è sempre la scelta giusta!

【Leggi l’articolo per scoprire come arrivare e cosa fare a Cala Llombards

 

15. Portal Nous

E se alloggi a Palma o a Magaluf, probabilmente la spiaggia più bella nelle vicinanze è quella di Portals Nous. Da Palma ci si arriva comodamente con l’autobus, in circa 30 minuti. Un lusso!

Spiaggia larga, non molto profonda. Sabbia bianca e acqua più che cristallina, con una piccola isoletta a 300 metri dalla riva che, oltre a proteggere la spiaggia, offre un panorama mica male.

Ombrelloni, canoe, sport acquatici e un delizioso chiringuito, il Roxy, fanno di questa spiaggia una delle più belle (e instagrammabili) dell’isola.

【Leggi l’articolo per saperne di più su cosa fare e perchè andare a Portals Nous

16. Cala Mitjana

Cala Mitjana, da non confondere con l’omonima spiaggia di Minorca, è il classico esempio di calette della costa est di Maiorca. 

Un vero paradiso incontaminato, raggiungibile esclusivamente a piedi o in barca (sì, c’è una strada che arriva all’ingresso della cala, ma è privata e le multe sono piuttosto salate!).

Dal posto più vicino dove lasciare l’auto, il tragitto per raggiungere la spiaggia a piedi dura più o meno 20 minuti, che sotto il sole d’agosto non sono certo dei più piacevoli. Ma, come spesso capita a Maiorca, la vista di questa caletta di meno di 30 metri di larghezza e della sua acqua azzurro turchese, ripagherà ogni fatica! Spiaggia incontaminata, perfetta per gli amanti delle immersioni!

 

17. Playa de Llucalcari

Chiamata anche Es Canyeret, la Playa di Llucalcari è una remota caletta di sole rocce nel cuore della Sierra de Tramuntana.

Non lontano dal pueblo di Deia, in corrispondenza del piccolo villaggio di Llucalcari, questa insenatura rocciosa è piuttosto difficile da raggiungere. Motivo per cui è spesso poco popolata ed è, personalmente, uno dei posti dove più amo andare quando cerco un po’ di relax in solitario. Bisogna parcheggiare l’auto, con un po’ di fortuna, sulla strada principale, subito dopo il pueblo di Deia. Si percorre poi la discesa verso Llucalcari, seguendo le indicazioni “playa”.

Si arriva a una sorta di terrazza naturale (dove scattare qualche foto!) e dalla quale, per scendere, dovremo letteralmente arrampicarci sulle rocce. A quel punto, basta scegliersi la roccia più piatta in superficie e sistemare le proprie cose. Per poi fare un tuffo nell’acqua cristallina di questa caletta, magari con una maschera da snorkeling.

Chi mi conosce lo sa: questo tipo di calette sono le mie preferite!

 

18. Es Port des Canonge

port canonges palma di maiorca

Avrei potuto inserirlo benissimo nell’elenco delle cose da vedere a Maiorca. Perchè Port des Canonges, oltre a una spiaggia, è anche uno di quei borghi tanto remoti quanto incantevoli che popolano la Sierra de Tramuntana a Maiorca.

Un vecchio villaggio di pescatori dove si apre una piccola spiaggia, dove ancora si possono vedere decine e decine di barchette parcheggiate lungo l’arenile e all’interno dei tipici “garage” dell’area balearica. Il fatto che per arrivarci si debba percorrere una discesa di tornanti per circa 20 minuti, rende questo posto, personalmente, magico.

Un villaggio tranquillo, silenzioso, dove il mare è limpido e tranquillo. E oltre alla spiaggia principale c’è di più! Camminando verso sinistra, lungo il sentiero che porta a Banyalbufar, potrai scoprire un numero indefinito di calette rocciose incontaminate.

 

19. Cala Brafi

cala brafi mallorca

Altra spiaggia per quelli che, ai classici arenili sabbiosi, lunghi e attrezzati, preferiscono le calette sperdute e selvagge.

Cala Brafi è una vera chicca, a due passi dalla più famosa e turistica Cala Marcal. Si raggiunge facilmente, anche se con l’auto dovrete attraverso una strada stretta e sterrata. Non c’è nessun servizio: solo sabbia mista a sassi, acqua turchese e qualche albero intorno per ripararsi nelle ore più calde.

Camminando un po’ lungo le rocce sulla destra, puoi raggiungere la meravigliosa Cala Estreta. La foto qui sotto dice tutto, non servono altre parole.

Solo una cosa: non è stato facile per me scoprire queste calette. Le persone del luogo non amano diffondere il nome di questi posti, tra i pochi sfuggiti al turismo di massa. Io voglio offrire un servizio utile ai miei lettori: Vivere Maiorca è la guida che ti dice come scoprire Maiorca come una persona del luogo.

Quindi ho deciso di condividere con te anche le calette più segrete, a costo di farmi (giustamente?) insultare dai miei amici maiorchini. Ti chiedo però una sola accortezza. Se queste spiagge sono ancora così pulite e meravigliose, lo si deve al rispetto e all’educazione della gente che le frequenta. Mi raccomando: amale e rispettale, come facciamo noi del posto. Perché sono sicuro che se tra qualche anno dovessi tornare a Maiorca, ti piacerebbe ritrovare queste spiagge ancora così, meravigliose e incontaminate.

Mi raccomando 🙂

 

Insomma, quando si parla di decidere dove andare al mare a Maiorca hai l’imbarazzo della scelta. Le spiagge sono tantissime, ognuna con le sue particolarità e le sue caratteristiche.

Beh, non ti resta che provarle tutte. Che dici?

 

Se hai trovato almeno un po’ interessante quello che ti ho raccontato, posso chiederti un favore? Lascia un commento o condividi su uno dei tuoi social usando uno dei bottoni qui in basso! A te non costa nulla, ma ci aiuteresti moltissimo ad arrivare a più gente possibile. Grazie mille per il tuo aiuto! 😃

⬇ ⬇ ⬇

 

20 Commenti

  1. Nicolò

    Sono stato in alcune di queste spiagge. Un’atmosfera magica. Momenti di relax con lo sguardo perso nel blu.

    Rispondi
      • Sarah

        Complimenti per il sito e per la pagina Instagram. Sono qui in questi giorni e sto usando molto i tuoi consigli! Maiorca è tutta da scoprire!

        Rispondi
        • Francesco VivereMaiorca

          Grazie Sarah! Sono contento che Maiorca ti stia piacendo e che i miei consigli ti siano utili!😎

          Rispondi
  2. Achille

    Post davvero utile, grazie! In particolare ho apprezzato cala Mondragò, una favola! Non saprei spiegare bene il perché, ma a tratti sembrava quasi di stare a Thoiry.

    Ciao, e complimenti per il blog!

    Rispondi
    • Francesco Viveremaiorca

      Grazie Achille, proprio a Cala Mondragò, un giorno, ho incontrato un tuo sosia! 🙂 Torna presto!

      Rispondi
      • Lorenzo S.S.

        Spiagge fantastiche e dove trovarle, grazie Francesco.

        Rispondi
        • Francesco VivereMaiorca

          Grazie Lorenzo!

          Rispondi
  3. Dario

    Sito bellissimo e ben scritto, complimenti

    Rispondi
  4. Paolo

    Descrizioni molto accurate e tutto molto ben spiegato. Bellissime anche le fotografie e tutti i descrittivi singoli delle spiagge.
    GRAZIE MILLE Francesco… Complimenti x il tuo sito… Farò tesoro dei tuoi ottimi e preziosissimi consigli per il mio ormai molto prossimo viaggio a MALLORCA 🙂

    Rispondi
    • Francesco VivereMaiorca

      Grazie di cuore Paolo, davvero! Sono molto contento che questo contenuto sia utile a qualcuno 😀 Enjoy Maiorca!

      Rispondi
  5. Laura Mora

    Complimenti! Info interessantissime e molto molto utili. Grazie!!

    Rispondi
    • Francesco VivereMaiorca

      Grazie mille Laura!

      Rispondi
  6. Elisabetta

    Grazie per i consigli e suggerimenti e disponibilità! Un valido aiuto e supporto! Quasi quasi ti prendo con noi in vacanza!!!!

    Rispondi
    • Francesco VivereMaiorca

      Grazie mille Elisabetta, non dovessi lavorare mi unirei volentieri alla vacanza! 😁

      Rispondi
  7. Marta

    Guida molto dettagliata con tantissimi consigli per vivere al meglio Maiorca! Assolutamente da leggere

    Rispondi
    • Francesco VivereMaiorca

      Grazie mille Marta!

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti è stato utile questo post?

Lascia una stellina!

Voto medio / 5. Voti: