Maiorca vita notturna

La vita notturna di Palma di Maiorca è una delle maggiori attrazioni dell’isola. Sì, ok, le spiagge, le camminate, le escursioni. Ma anche un amante delle bellezze naturali dell’isola come me lo deve ammettere: una larga parte dei viaggiatori che scelgono Maiorca come meta delle proprie vacanze, lo fanno soprattutto per la nightlife.

Locali sulla spiaggia, discoteche vista mare, pub e quanto altro: Maiorca è un punto di riferimento assoluto per quanto riguarda la vita notturna nelle Baleari e in Spagna. La fiesta di Maiorca non finisce mai, soprattutto nel periodo estivo: più di una volta, mi capita con i miei amici di andare al mare, trascorrere la giornata in spiaggia, e poi proseguire direttamente la “fiesta” in uno dei tanti chiringuito che in estate organizzano serate e musica dal vivo. Per poi continuare, fino a notte fonda, in qualche locale. Ancora pieni di sale, magari in costume e infradito.

L’estate è Maiorca è anche questo.

La vita notturna in Spagna: una religione

Prima di vedere insieme cosa fare di sera a Maiorca e passare in rassegna le migliori zone per vivere la vita notturna dell’isola, vale la pena ed è interessante fare una piccola premessa.

Per gli spagnoli la fiesta è troppo importante. È una sorta di religione, qualcosa che fa parte del modo di vivere della gente e a cui non si può rinunciare. “Salir de fiesta” il weekend o in qualsiasi occasione possibile è quasi un obbligo sociale.

Quando mi sono trasferito a Maiorca, ammetto che questa cosa mi lasciò piuttosto basito: abituato a vivere in un paesino di provincia sperduto nel nord Italia dove il massimo della vita notturna era andare a bere una birra con gli amici nel bar di sempre, mi sono ritrovato all’improvviso a Palma di Maiorca: un contesto internazionale, ma pieno di spagnoli provenienti da tutta la penisola, che mi hanno trascinato nella loro routine fatta di feste, notti infinite, “copas” e musica.

Un piccolo dizionario della fiesta a Maiorca (e in Spagna in generale).

    • Fiesta: “Salir de fiesta” (letteralmente “uscire di festa”) è un verbo che indica semplicemente il fatto di uscire la sera e finire, in un modo o nell’altro, a ballare in uno o più locali.

 

    • Botellón: è l’ormai sacra pratica del riunirsi prima della fiesta, tipicamente a casa di qualcuno oppure nel parcheggio della discoteca, nel parcheggio o in qualche parco, per bere qualche drink prima di entrare nel locale. La cosa bella è che spesso i vari Botellones si uniscono, e si finisce per conoscere gente a caso con la quale continuare poi la serata.Ok lo so, starai pensando “va be, ma lo facciamo anche in Italia”. È vero, ma ti assicuro che qui in Spagna è una cosa seria: i ragazzi si organizzano con veri e propri frigo portatili, nei quali portano il ghiaccio per preparare i drink. Insomma, niente è lasciato al caso.

 

    • Copa: la “copa” è semplicemente il cocktail e “Tomar una copa” significa bere un cocktail. Spesso, le cene con amici terminano proprio con una (o più) copas, solitamente Gin Tonic, la preferita degli spagnoli.

 

    • Bomba de Humo: tutti hanno un amico che a un certo punto, in discoteca, sparisce e va a casa. Stai pensando a qualcuno, vero? Ecco, in Spagna, questa pratica viene definita “Bomba de Humo“, ossia “Bomba di fumo”. Hai presente i maghi quando spariscono?

 

    • Movida: ecco, piccola parentesi. Non so perché noi italiani ci riferiamo alla vita notturna col termine “movida“. In Spagna questo non si fa. Movida significa tutt’altro. Non usate questa parola con questo significato con gli spagnoli, perché non vi capiranno.

 

Bene, ora che (forse) sai come sopravvivere a una “Noche de fiesta” spagnola, vediamo un po’ com’è e soprattutto dov’è la vita notturna sull’isola di Maiorca!

 

Mallorca o Ibiza: quale scegliere per la vita notturna?

A Maiorca troverai locali di ogni tipo e per tutti i gusti, dai locali sulla spiaggia che accennavo poco fa, a club e discoteche più tradizionali e più chic (di quelle dove, per intenderci, io e i miei amici in infradito saremmo stati naturalmente “rimbalzati”).

Ed ecco che arriva il dilemma che costituisce una delle domande che più spesso mi vengono poste dai giovani che stanno pensando a una vacanza a Maiorca all’insegna della nightlife. Meglio Maiorca o Ibiza?

Io dico Maiorca. Ma si sa, io sono di parte.

Ovviamente, come sempre, dipende da cosa si cerca. La mia idea è che Maiorca offre un tipo di vita notturna più autentica, più spagnola in un certo senso. Come dicevo, si trova davvero ogni tipo di locale, ogni tipo di musica per ogni “mood”. Nelle varie zone dell’isola, troverà il locale adatto chi vuole semplicemente bere qualcosa con gli amici e un po’ di musica, chi vuole un disco pub dove poter ballare ma anche chiacchierare, e naturalmente anche chi vuole una discoteca vera e propria, magari con artisti e dj internazionali.

Diciamo che Ibiza, invece, è specializzata su quest’ultima tipologia di night-life. Ed è, quindi, più costosa.

A te la scelta.

 

Palma di Maiorca: la vita notturna

Palma è il capoluogo dell’isola e, in qualche modo, è anche il centro principale della vita notturna maiorchina. Trovi la guida alle migliori discoteche di Palma di Maiorca nell’articolo specifico che ho scritto a riguardo, dove ho indicato i migliori 10 club e discoteche.

Al contrario di altri posti che passeremo in rassegna, a Palma la “fiesta” dura tutto l’anno. E soprattutto, ce n’è per tutti gusti. Considera che Palma è una città universitaria, con studenti erasmus e non durante tutto l’anno. La maggior parte dei locali non chiude durante l’inverno e spesso è proprio durante la stagione “fredda” (tra virgolette, hai notato?) che si organizzano gli eventi e le feste più belle e autentiche.

 

Il Tardeo

In Spagna la festa inizia tardi, questo è risaputo. Eppure, a Palma succede qualcosa che rompe questa regola.

A Palma, ogni sabato c’è il Tardeo.

Tarde” in spagnolo significa “pomeriggio”. E il Tardeo non è altro che la Fiesta, di pomeriggio. Semplice no?

Sì, ok, sicuramente starai pensando qualcosa tipo “Anche io a tredici anni a Milano andavo in discoteca il pomeriggio”. L’ho pensato anche io, tranquillo. Bei tempi.

Ma a Palma è diverso. Letteralmente tutta Palma, tutti i ragazzi dai 18 ai 30 anni, il sabato pomeriggio van de Tardeo nella zona di Santa Catalina. La cosa si svolge più o meno così. Verso le 14.30/15.00 si va solitamente al Mercado de Santa Catalina, uno dei mercati gastronomici più famosi di Palma, a bere qualche birra e mangiare qualche tapas. Da non perdere quelle dello stand del pesce: buonissime!

Poi si prosegue in uno dei bar della via principale di Santa Catalina o di Calle Fabrica, per poi, verso le 17/18, entrare in discoteca. Sì, perché praticamente tutti i locali di Santa Catalina aprono di sabato pomeriggio. E sono pienissimi!

Qualche nome: Sabotage, Kaelum, Luna, ma ultimamente anche Tito’s e Social, nel Paseo Maritimo. Tutti partecipano al Tardeo. Le discoteche poi, verso le 23, chiudono, per poi riaprire più tardi per la fiesta vera e propria, di notte.

A questo punto, si esce dal locale, e abbiamo tre opzioni:

  • 1: Andare a casa, consapevoli di esserci divertiti, aver fatto, in qualche modo, “serata”, ma senza essere tornati alle 6 di mattina ed esserci irrimediabilmente giocati la domenica. (Opzione per cui spingo io, solitamente)
  • 2: Andare a cena tutti insieme, per poi tornare a casa (Altra opzione per cui spingo io, spesso e volentieri)
  • 3: Per i più coraggiosi, continuare la fiesta. Fare un piccolo break in qualche bar tranquillo, per poi riaprire le danze. E il “Tardeo” subito diventa “Nocheo“. (Opzione preferita, ahimé, dai miei amici).

 

Zone Palma di Maiorca vita notturna

 

Santa Catalina

È la zona del Tardeo, come abbiamo visto, ma anche della vita notturna e del “pre-serata”. Su Carrer de la Fabrica troverai una sfilza di bar perfetti per bere qualche birra prima di uscire. Ma il vero fulcro di Santa Catalina è Carrer de Sant Magi.

Havanna, Cafe Novo Lisboa, Bar Cuba, Tremenda, Soho e il mitico Ventuno, gestito da ragazzi italiani, sono solo alcuni bar dove troverai molto movimento di sera, soprattutto nel weekend. Sabotage, Kaelum, Luna e Brooklink, invece, sono i nomi di piccole discoteche, a ingresso quasi sempre gratuito, che troverai a Santa Catalina.

Sempre a Santa Catalina, nella zona di Carrer de Monsenyor Palmer, ci sono disco/pub di stile britannico, come il Molly Malone o lo Shamrock, frequentati prevalentemente da una clientela, appunto, britannica e dove spesso si suona musica dal vivo.

 

Paseo Maritimo

Il fulcro della vita notturna di Palma di Maiorca è il Paseo Maritimo, ossia l’ultima parte del lungomare di Palma, nei pressi del porto. Qui troverai i principali club notturni: Social e Tito’s sono i più turistici. Sicuramente, in spiaggia o sul Paseo Maritimo, verrai fermato da PR di uno di questi due locali.

Mentre se cerchi qualcosa di più “local”, frequentato principalmente da gente del posto o da spagnoli, ti consiglio il Backstage, il Templo o il Club de Mar Terrace & Night Club. Qui la musica è solo ed esclusivamente Reggaeton.

(Attenzione: non fidarti di quello che leggi su altri siti. Il Pacha e l’Abraxas a Palma non ci sono più da diverso tempo…)

Tito's maiorca

Il Tito’s con i suoi mitici ascensori (Foto by Jane Starz, tutti i diritti riservati)

 

La Llontja: la Palma più “lounge”

Ma Palma non è solo per chi cerca musica e balli fino al mattino.

Se vuoi vivere la Palma notturna più tranquilla, bevendo un buon cocktail in buona compagnia in un’atmosfera più lounge, la tua zona è quella della Llontja e del Borne. Qui ci sono una serie di locali molto carini e dall’atmosfera davvero accogliente.

Il bar Abaco è il più famoso, costruito all’interno di un antico cortile del centro storico di Palma. I cocktail sono buonissimi, ma cari!

Altri bar in zona che ti consiglio sono il Cafe Atlantico, il Why Not? e il mio preferito, La Rosa Vermouteria e Colmado, del quale ti ho già parlato nell’articolo relativo alle migliori tapas di Palma di Maiorca.

 

Il Casco Antiguo: il tempio della “Ruta Martiana”

Alle spalle della cattedrale si estende quella parte di centro storico più viva e bella di sera.

Se non sai cosa fare il martedì sera a Maiorca, sappi che è qui che ogni martedì prende vita la Ruta Martiana. Ti consiglio di leggere l’articolo per sapere esattamente di cosa si tratta.

Fondamentalmente, è un appuntamento che si tiene ogni martedì in questa zona: sono tantissimi i bar che partecipano, il principale dei quali è il mitico Moltabarra. Fino a mezzanotte, potrai bere una birra accompagnata da un pintxo al prezzo di 2 euro, passando di bar in bar, provando tutti i pintxos che vuoi, in un’atmosfera festosa e divertente.

Anche una serata inutile come quella del martedì, a Palma, diventa magica!

Altri bar che ti consiglio in questa zona sono l’ostello Brick, il Beer Lovers, nella carinissima Plaza Raimundo, il mitico Bar Flexas e Sa Jugueteria.

 

Vita notturna a Magaluf

Eccoci qua, è arrivato il momento: parliamo della nightlife più famosa di Maiorca. La vita notturna di Magaluf.

Magaluf è un urbanizzazione, di fatto è praticamente una strada, che fa parte del comune di Calvià. È la zona più frequentata dal turismo inglese, non sempre, per usare un eufemismo, sobrio e rispettoso nei confronti dell’isola.

Ma in questo, devo ammettere, che anche noi italiani non siamo da meno.

Non sono qui per giudicare, comunque, ma per dare indicazioni e consigli.

Vale la pena andare in vacanza a Magaluf? Secondo me, onestamente, no. Mi spiego meglio: scegli di andare in vacanza in un paradiso naturale come Maiorca, con alcuni dei posti più belli del Mediterraneo: perché rinchiudersi in un posto così tanto turistico, sovra-edificato, finto?

Detto questo, se sei in cerca di vita notturna a Maiorca, allora probabilmente Magaluf, almeno per una sera, è una meta obbligata. Qui si trova la discoteca più grande dell’isola, i drink sono abbastanza economici e le notti sono semplicemente infinite.

Spezziamo una lancia a favore di Magaluf: Magaluf non è pericolosa. Certo, valgono le raccomandazioni da tenere in conto in qualsiasi posto. Ma la presenza di inglesi ubriachi, di per se, non costituisce un pericolo.

Se sei attratto dalla vita notturna di Magaluf, ma non vuoi alloggiarci dentro, in uno dei tanti hotel di Magaluf, ti posso consigliare di trovare il tuo alloggio nella vicina e più tranquilla zona di Palmanova.

Per saperne di più, comunque, dà un’occhiata alla pagina dove ti consiglio i migliori posti dove alloggiare a Maiorca.

👉 Se hai scelto Magaluf come tua base durante il soggiorno a Maiorca, ecco qualche hotel che secondo me è una buona soluzione:

 

  • BH Mallorca Adults Only: qui le feste in piscina sono all’ordine del giorno, con la possibilità di divertirsi al Twisted Water Park: un parco acquatico per soli adulti!
  • Apartamentos Sotavento: grande hotel a pochi passi dalla spiaggia, con varie piscine e giardini dove il team di animazione organizza attività diverse ogni giorno. La colazione è inclusa ed è ovviamente fino alle…15!
  • Sol House: splendido resort a due passi dalla spiaggia e dal Katmandu Park. Con letti balinesi e 2 piscine viste mare, oltre a una palestra aperta 24 ore su 24. (La palestra in vacanza, davvero qualcuno ci va?).

Ad ogni modo, utilizzando il Form qui sotto potrai trovare tutti gli alloggi disponibili a Magaluf nelle date che ti interessano!

⬇️⬇️⬇️


Booking.com

Club e locali

Il club principale di Magaluf è il BCM Planet Dance, che è anche la discoteca più grande di Maiorca.

Un club su due piani che può ospitare fino a 7000 persone e dove ogni estate vengono a suonare dj di fama internazionale. La stagione va da maggio fino a ottobre e i prezzi d’ingresso dipendono dalla serata.

Altre discoteche di Magaluf sono il Banana Club, il Boomerang Club, il Tokyo Joes, il Carwash NightClub e decine e decine di altri locali sulla “Strip”, come la chiamano gli inglesi. Il nome vero della strada principale di Magaluf, comunque, è Calle Punta Ballena.

Se invece cerchi qualcosa di diverso, più “di classe” e in qualche modo più tranquillo, ecco il Nikki Beach. Un hotel e resort con tanto di Beach Club, che fa parte di una catena internazionale di lusso.

 

Boat Party e altre attività

Magaluf è il luogo giusto per ogni tipo di attività e divertimento, non solo durante la notte.

Un esempio su tutti: i mitici Boat Party, le feste sulla barca. Uno dei più famosi è quello organizzato da Magaluf Calling, ma sulla spiaggia di Magaluf te ne proporrano davvero a decine. Il costo è più o meno di 50€.

E poi l’Aqua Park, i Kart, lo Spettacolo dei Pirati e tanto altro. Magaluf è una sorta di paese dei balocchi. Con il mare e l’alcol.

 

Vita notturna a El Arenal e Can Pastilla

El Arenal è un’urbanizzazione della zona di Playa de Palma, subito dopo Can Pastilla. È la zona preferita dai turisti tedeschi e austriaci, che la chiamano “Balnearia” e che hanno di fatto monopolizzato questa parte di Maiorca.

Passeggiando sul lungomare dell’Arenal, oltre a grandi gruppi di ragazzi tedeschi, potrai notare che le insegne dei locali sono tutte in tedesco.

Si può dire che fondamentalmente a Maiorca il turismo inglese e tedesco si divide equamente le zone di Magaluf e S’Arenal.

Ad ogni modo, le discoteche e i locali dell’Arenal sono naturalmente aperti a tutti. Se vuoi uscire di sera e respirare una strana atmosfera che ti ricorderà Monaco di Baviera più che un’isola spagnola, l’Arenal è il posto giusto per te!

 

axa-assicurazione-viaggio

Club e Locali del Arenal

L’Arenal si sviluppa su un ampio lungomare. La spiaggia (che non è tra le più belle, va detto) si divide in Balneari numerati, ognuno dei quali è dotato di un chiosco/chiringuito sulla spiaggia. Il più famoso e frequentato è il Balneare numero 6

Dal lato opposto della strada, troverai tutta una serie di bar e disco-pub con la musica fino a tarda notte.

Capitolo discoteche: le principali discoteche dell’Arenal sono due, e sono molto molto particolari

Il Megapark, al numero 52 della Carretera Arenal, è un immenso spazio che assomiglia più all’area di un festival che a una discoteca, aperto dalle 10 di mattina fino alle 6 del giorno dopo, dove troverai davvero gente di ogni età. L’atmosfera, la musica e anche la birra sono pensate ad hoc per il target tedesco.

Pensa che ad ottobre al Megapark si tiene anche l’Oktoberfest, naturalmente con birra e cibo made in Germany.

L’altro locale, dalle carattestiche simili, è il Bierkönig, un altro immenso capannone, con un palco dove spesso suonano gruppi dal vivo provenienti dalla Germania.

 

Nightlife di Playa de Palma: è consigliata?

La vita notturna nell’Arenal è sicuramente qualcosa di unico e diverso rispetto a Magaluf e a Palma.

Partiamo da un presupposto: all’Arenal tutto è pensato e studiato per il pubblico tedesco. Il tipo di musica e di divertimento proposto è quello che chiamano “Ballerman“, una sorta di trash musicale tedesco, fatto di canzoni e riferimenti a noi ignoti.

Detto questo, farsi un giro da queste parti di sera, a seconda dei gusti, può essere un’esperienza divertente e leggermente meno degradante rispetto alle parti di Magaluf. Ma solo leggermente.
Se hai scelto l’Arenal come tua meta per le vacanze, qui sotto trovi qualche alloggio che potrebbe interessarti.

Booking.com

 

Alcudia e Playa de Muro

La zona di Alcudia e Playa de Muro è caratterizzata da un target più adulto, una zona più frequentata da un turismo familiare, ma non per questo priva di divertimenti e vita notturna.

Nella mia prima esperienza a Maiorca alloggiavo proprio a Port de Alcudia e il locale di riferimento per la vita notturna era il Banana Club! Un locale su due piani, con tanto di ascensori panoramici, dove si organizzano serate tutti i giorni, anche in settimana, anche con eventi speciali come gli schiuma party.

Spostandosi un po’ verso il centro della Playa de Muro, facciamo un paio di nomi di locali interessanti:

  • Charly’s Can Picafort: l’ex Menta-Disco, un locale storico del nord di Maiorca.
  • Moai Can Picafort Beach Club: uno stupendo chiringuito sulla spiaggia che in estate organizza serate fantastiche!

 

Cala Ratjada

Cala Ratjada è una zona turistica del nord-est, dove la clientela è piuttosto variegata: italiani, tedeschi, inglesi, polacchi e anche spagnoli.

Anche se il turismo di Cala Ratjada è prevalentemente familiare, non mancano i locali dove divertirsi e bere qualcosa in compagnia. Le uniche due vere discoteche sono il Keops e il Bolero Angels, una vera e propria istituzione a Mallorca, un night-club con più di 50 anni di storia.

  • THB: È l’hotel che si vede da Cala Agulla, con tanto di piscina panoramica a picco sul mare.
  • Sky Bel Mallorca: hotel solo adulti con monolocali e opzione all inclusive.
  • Can Caragol: un gruppo di amici una volta ha alloggiato in questo appartamento, all’interno in un edificio storico nel centro di Cala Ratjada. Delizioso!

 

Es Trenc e Ses Covetes

Ok, capiamoci subito. Questa non è una zona solitamente indicata dalle guide quando si parla di vita notturna. D’altronde la zona di Es Trenc è un’area naturale incontaminata, tranquilla, silenziosa.

Però si dia il caso che proprio a Es Trenc, in corrispondenza della zona di Ses Covetes, si trova il mio posto preferito di Maiorca, specie in estate. Si tratta di un chiringuito sulla spiaggia che si chiama S’Embat (l’ho già citato nell’articolo dedicato ai tramonti di Maiorca, ricordi?) caratterizzato da un arredamento e un’atmosfera un po’ hippie.

s'embat mallorca

Quanto amo S’Embat, la mia estate a Maiorca!

Se sei a Maiorca durante l’estate, fidati di me: la domenica sera, verso le 19, vai a S’Embat! Ogni domenica sera questo luogo magico viene animato da musica dal vivo e da gente proveniente da tutta l’isola. Le mie domeniche estive a Maiorca sono queste: spiaggia, relax e poi S’Embat!

Qualche tapas (da provare le crocchette di polipo!), una birretta e un po’ di musica dal vivo, che va avanti fino a mezzanotte!

 

Vita notturna sulla Sierra de Tramuntana

Chiudiamo questa nostra guida alla vita notturna di Maiorca con un posto a sorpresa, una vera chicca, un posto che conoscono e frequentano solo le persone del luogo.

Hai presente Deià, uno dei borghi più tranquilli e ameni della Sierra de Tramuntana? Proprio nel centro del pueblo si trova Sa Fonda, un bar con una terrazza bellissima che durante l’estate costituisce un punto di ritrovo per i ragazzi dell’isola.

Ogni mercoledì e durante il weekend, Sa Fonda si accende e la “fiesta” ha inizio fin dal pomeriggio. Al pari di S’Embat, si tratta di uno dei miei posti preferiti di Maiorca, che ti permette di trascorrere una serata divertente, con musica, amici e qualche drink, nel meraviglioso contesto di Deià.

Non male, vero?

Questa era la mia guida alla vita notturna a Maiorca. Naturalmente, considera che ogni anno su quest’isola aprono e chiudono centinaia di locali: è impossibile, e in parte anche inutile, tentare di scrivere una guida davvero super completa sulla nightlife dell’isola. Spero, comunque, che questo articolo possa aiutarti a orientarti e a vivere al meglio le tue serate su questa magica isola!

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e lascia un commento!😁

In questo sito usiamo Cookies, che non sono biscotti al cioccolato 🍪, in questo caso, ma piccole tracce del tuo passaggio, utili per offrire una migliore esperienza all’interno del sito. Accetta per proseguire a navigare su VivereMaiorca 😀

Per saperne di più leggi qui Cookie policy